SELF TRADING
INDICE DEL LIBRO
"L'analisi CANDLE MODEL"


Indice
(continua)
CALENDARIO DATI DI OGGI
Martedì 28 marzo 2017 2017
10:00 ITA Ordini industriali destagionalizzati
10:00 ITA Fatturato stagionalizzati
14:00 HU Ungheria (continua)


L'analisi CANDLE MODEL protagonista a



E' USCITO IL PRIMO LIBRO SU


Ad un quarto di secolo dalla loro diffusione in Occidente, le candele giapponesi svelano solo oggi, con l’analisi Candle Model, un enorme potenziale rimasto nascosto.

Candle Model è un’analisi semplice, intuitiva, facilmente implementabile, partendo da minime conoscenze di base inerenti alle candele giapponesi, valida per il trading veloce come per l’investimento di lungo periodo, al servizio di trader ed investitori.
CONVENZIONE SPECIALE CON ILIKESHOPPING.IT


Panoramica operativa su Forex, petrolio e Oro - 28 marzo
http://www.traderlink.it/analisi/analisi-candle-model/panoramica-operativa-candle-model-su-forex-petrolio-e-oro_17087N71KR20XNE?refresh=1
-
Il "barcollo ma non mollo" di DAX e FTSE MIB - sabato 25 marzo
Video-analisi: https://www.youtube.com/watch?v=jRVvofI_1sI&index=2&list=PLea2j4q7ng3j-VUs7uP2Afmt8JRIxerQ3
-
Indici europei in riflessione 23/3/17
http://www.traderlink.it/scelti-per-te/indici-europei-in-riflessione_170821ZT5B3KHSG
-
Ftse Mib e Dax: gli scampati pericoli confermano il quadro settimanale-tattico 18/3/17
Video-analisi di sabato 18 marzo: https://www.youtube.com/watch?v=UrYssl-_DMc&index=1&list=PLea2j4q7ng3j-VUs7uP2Afmt8JRIxerQ3
-
Ftse Mib e Dax sotto la lente Candle Model 11/3/17
http://www.traderlink.it/analisi/analisi-candle-model/ftse-mib-e-dax-sotto-la-lente-candle-model_17070KWWPV7IUP1
-
Il Ftse Mib stecca l'ultima prova. Per il DAX si assottiglia la linea di galleggiamento 11/3/17
Video-analisi di sabato 11 marzo: https://www.youtube.com/watch?v=ZsHG4hQpQ_E&index=2&list=PLea2j4q7ng3j-VUs7uP2Afmt8JRIxerQ3
-
Ftse Mib in mezzo al guado - 7 marzo
http://www.traderlink.it/analisi/analisi-candle-model/ftse-mib-in-mezzo-al-guado_17066PSUVUJ57ME
-

https://www.youtube.com/watch?v=zqqjUapmVsc&list=PLea2j4q7ng3j-VUs7uP2Afmt8JRIxerQ3&index=1
-
Indici europei (Dax, Ftse MIb e Eurostoxx 50): il quadro operativo Candle Model in avvio di marzo - 2/3/17
http://www.trend-online.com/al/indici-europei-candle-model-020317/
-
DAX e FTSE MIB: debolezza in agguato?
video-analisi di sabato 25 febbraio 2017
https://www.youtube.com/watch?v=oJsbHOvU5Qs&index=1&list=PLea2j4q7ng3j-VUs7uP2Afmt8JRIxerQ3
-
Ftse Mib: quadro tecnico in bilico - 21/2/2017
http://www.traderlink.it/analisi/analisi-candle-model/ftse-mib-quadro-tecnico-in-bilico_17052XHLHNRW9M9
-
Indici Ftse Mib, Dax e Eurostoxx 50: view rialzista in pericolo su ulteriori arretramenti - video-analisi di sabato 18/2/2017
https://www.youtube.com/watch?v=BPNuCX1WBHQ&list=PLea2j4q7ng3j-VUs7uP2Afmt8JRIxerQ3&index=1
-
Oro e Argento sotto la lente Candle Model - 17 febbraio 2017
http://www.traderlink.it/scelti-per-te/oro-e-argento-sotto-la-lente-candle-model_17048LD4EQFZM6Y
http://www.trend-online.com/commodity/oro-argento-sotto-lente-candle-model/
-
Il punto su petrolio WTI e BRENT con la'analisi Candle Model - 15 febbraio 2017
http://www.traderlink.it/analisi/analisi-candle-model/il-punto-sul-petrolio-wti-e-brent-con-l-analisi-candle-model_17046KAS336LE91
-
Un occhio al Biglietto Verde con l'analisi Candle Model 13 febbraio
http://www.traderlink.it/scelti-per-te/un-occhio-al-biglietto-verde-con-l-analisi-candle-model_17044F491DRNYWL
-
Una prima chance di ripartenza per FTSE MIB e DAX
Video-analisi di sabato 11 febbraio 2017 - https://www.youtube.com/watch?v=32cMrb3vx30&index=1&list=PLea2j4q7ng3j-VUs7uP2Afmt8JRIxerQ3
-
Indici europei ad una prima chance di ripristino del rialzo
http://www.traderlink.it/scelti-per-te/indici-europei-ad-una-prima-chance-di-ripristino-del-rialzo_17040SFP966D99G
-
Rialzo in trincea per il Dax, ritirata tattica per il Ftse Mib
Video-analisi https://www.youtube.com/watch?v=G5kgOKyXAaA&list=PLea2j4q7ng3j-VUs7uP2Afmt8JRIxerQ3&index=1
-
Ftse MIb e Dax: analisi Candle Model operativa 2 febbraio
http://www.traderlink.it/scelti-per-te/ftse-mib-e-dax-analisi-candle-model-operativa_17033HX9FERJGP3
-
Dax e Ftse MIb: iniziano i distinguo sul rialzo
Video-analisi di sabato 28 gennaio 2017
https://www.youtube.com/watch?v=z0Y7j_0N-rg&index=1&list=PLea2j4q7ng3j-VUs7uP2Afmt8JRIxerQ3
-
Ftse MIb e Dax: analisi Candle Model operativa - 26 gennaio 2017
http://www.traderlink.it/analisi/analisi-candle-model/ftse-mib-e-dax-analisi-candle-model-operativa_17026A4REO8630T
-
Ftse Mib e Dax: si temporeggia, in accumulo di nuova energia direzionale
Video-analisi di sabato 21 gennaio 2017;
https://www.youtube.com/watch?v=sjCIFz0gETk&list=PLea2j4q7ng3j-VUs7uP2Afmt8JRIxerQ3&index=1
-
Ftse Mib e Dax: tiene il quadro intermedio, nel breve pronti per...
Video-analisi di sabato 14 gennaio 2017:
https://www.youtube.com/watch?v=swrQeq2OOiI&index=3&list=PLea2j4q7ng3j-VUs7uP2Afmt8JRIxerQ3
-
Ftse Mib e Dax: rialzo al ceckpoint 7/1/2017
video-analisi: https://www.youtube.com/watch?v=34C4nQFumz8&index=1&list=PLea2j4q7ng3j-VUs7uP2Afmt8JRIxerQ3
-
Ftse Mib e Dax: riflettori sul 2017 con l'analisi Candle Model - 4/1/17
http://www.traderlink.it/cloud/contenuti/ftse-mib-e-dax-riflettori-sul-2017-con-l-analisi-candle-model_1700420U6B07Y5X
-
Dax e Ftse MIb: riflettori sul 2017 - 31/12/16
video-analisi settimanale degli indici Ftse MIb e Dax su
https://www.youtube.com/watch?v=ikkoWjk6sKo&list=PLea2j4q7ng3j-VUs7uP2Afmt8JRIxerQ3&index=1
-
Dax e Ftse MIb: a che punto è il rialzo? - 24 dicembre
https://www.youtube.com/watch?v=PxfLwuyRrAI&index=1&list=PLea2j4q7ng3j-VUs7uP2Afmt8JRIxerQ3
-
Ftse MIb e Dax: i presidi del rialzo - 21 dicembre
http://www.traderlink.it/cloud/contenuti/ftse-mib-e-dax-i-presidi-del-rialzo_16356YT5DEW9NGA
-
Dax e Ftse MIb: un rialzo da monitorare così - 17 dicembre
https://www.youtube.com/watch?v=I2YbIyEWAVE&index=1&list=PLea2j4q7ng3j-VUs7uP2Afmt8JRIxerQ3
-
Contropiede rialzista su Dax e Ftse MIb: l'azione è in corso, la difesa lontana.
Video-analisi di sabato 10 dicembre 2016
https://www.youtube.com/watch?v=tJJVe-LKhbo&index=2&list=PLea2j4q7ng3j-VUs7uP2Afmt8JRIxerQ3&t=217s
-
Ftse Mib e Dax: analisi Candle Model di giornata - 30 novembre
su TrendOnline, nelle analisi Candle Model di Giacomo Moglie, al link:
http://www.trend-online.com/al/analisi-tecnica-ftse-mib-dax-301116/
-
Ftse Mib e Dax: analisi operativa Candle Model - 29 novembre
http://www.trend-online.com/al/ftse-mib-dax-analisi-operativa-291116/
-
Dax e Ftse MIb: calma e nervosismo prima del movimento
Video-analisi degli indici Dax e Ftse Mib:
https://www.youtube.com/watch?v=8pfbC4zs3DE&index=33&list=PLea2j4q7ng3j-VUs7uP2Afmt8JRIxerQ3&t=13s
-
Ftse Mib e Dax: analisi Candle Model operativa - 22 novembre
su Traderlink, nel canale delle analisi Candle Model:
http://www.traderlink.it/analisi/analisi-candle-model/ftse-mib-e-dax-analisi-operativa-candle-model_16327TX9GJC3FX9
-
Bonaccia sul Dax. L'attesa, invece, sferza il Ftse Mib. 19 novembre
Video-analisi degli indici Dax e Ftse Mib, nella pagina ufficiale dell'analisi Candle Model:
https://www.facebook.com/analisi.candle.model/
-
Dax e Ftse MIb: ambizioni rialziste in ormeggio - 16 novembre
nel canale delle analisi Candle Model di Traderlink:
http://www.traderlink.it/analisi/analisi-candle-model/dax-e-ftse-mib-ambizioni-rialziste-in-ormeggio_163219Z5TKGKHQ8
-
Dax e Ftse MIb: un recupero che non basta ancora - 12 novembre
Video-analisi:
https://www.youtube.com/watch?v=G5XZqx94Kwk&list=PLea2j4q7ng3j-VUs7uP2Afmt8JRIxerQ3&index=31
-
Indici europei: la bussola Candle Model dopo le elezioni USA - 10 novembre
su Traderlink, nel canale delle analisi Candle Model:
http://www.traderlink.it/analisi/analisi-candle-model/indici-europei-la-bussola-candle-model-dopo-le-elezioni-usa_16315RIAXQU40RR
-
Dax e Ftse MIb: ora la partita più importante dell'autunno - sabato 5 novembre
Video-analisi su TrendOnline, nel canale delle video-analisi Candle Model:
https://www.youtube.com/watch?v=mKPqvB0z3HM&index=30&list=PLea2j4q7ng3j-VUs7uP2Afmt8JRIxerQ3
Indici europei: analisi Candle Model operativa - 2 novembre 2016
Sulla pagina ufficiale dell'analisi Candle Model:
https://www.facebook.com/analisi.candle.model/
Dax e Ftse Mib: uno stallo che mina il percorso rialzista?
Video-analisi Candle Model degli indici Dax e Ftse Mib, postata sul canale delle analisi Candle Model di Giacomo Moglie su Trend-Online,
https://www.youtube.com/playlist?list=PLea2j4q7ng3j-VUs7uP2Afmt8JRIxerQ3
e sulla pagina Facebook ufficiale dell'analisi Candle Model
https://www.facebook.com/analisi.candle.model/
-
Indici internazionali: analisi Candle Model operativa - 26 ottobre
sul canale delle analisi Candle Model ospitato da Traderlink:
http://www.traderlink.it/analisi/analisi-candle-model/indici-internazionali-analisi-candle-model-operativa_16300RP82O3I9S3
Indici: scatto di reni cercasi - sabato 22 ottobre 2016
Video-analisi Candle Model degli indici Dax e Ftse MIb, con uno sguardo ad alcuni titoli del Mib 40

su Trend-Online, nel canale delle video-analisi Candle Model di Giacomo Moglie, al link
https://www.youtube.com/watch?v=SagcLy3LRkA&index=28&list=PLea2j4q7ng3j-VUs7uP2Afmt8JRIxerQ3
-
Il ping pong sugli indici starà mica per finire?
Video-analisi di sabato 15 ottobre degli indici Dax e Ftse Mib
https://www.facebook.com/analisi.candle.model/
Eur/Usd: analisi Candle Model operativa 13/10
Sulla pagina uffuciale dell'analisi Candle Model;
https://www.facebook.com/analisi.candle.model/
-
Indici europei: analisi operativa Candle Model - 13/10
http://www.traderlink.it/cloud/contenuti/indici-europei-analisi-operativa-candle-model_16287JFGZL1EU3Y

Un'occasione persa che lascia vulnerabilità 8 ottobre.
Video-analisi Candle Model di Dax e Ftse Mib e di alcuni titoli del Mib 40 in quadro settimanale
https://www.youtube.com/watch?v=t2FSChbgFuo&index=26&list=PLea2j4q7ng3j-VUs7uP2Afmt8JRIxerQ3
-
Eur/Usd: analisi operativa Candle Model - 5 ottobre
https://www.facebook.com/analisi.candle.model/
-
Dax e Ftse Mib: analisi operativa Candle Model - 4 ottobre 2016
sul canale delle analisi Candle Model di TRADERLINK:
http://www.traderlink.it/analisi/analisi-candle-model/dax-e-ftse-mib-analisi-operativa-candle-model_16278WBYUC70F5D
-
Sbandata ribassista e rientro per Dax e Ftse Mib: il punto Candle Model - sabato 1 ottobre 2016
Video-analisi cul canale delle analisi Candle Model di TrendOnline:
https://www.youtube.com/watch?v=xqfVUc1KwnI&list=PLea2j4q7ng3j-VUs7uP2Afmt8JRIxerQ3&index=25
-
Ftse Mib: analisi Candle Model del 29 settembre
http://www.trend-online.com/al/ftse-mib-analisi-candle-model-290916/
-
Ftse Mib: analisi Candle Model del 28 settembre
http://www.traderlink.it/analisi/analisi-candle-model/ftse-mib-analisi-candle-model-del-28-settembr
-
E' cambiato qualcosa nel quadro tecnico di Dax e Ftse Mib? 24 settembre 2016
Video-analisi Candle Model su TrendOnline:
https://www.youtube.com/watch?v=uK2zYV7TWjU&index=24&list=PLea2j4q7ng3j-VUs7uP2Afmt8JRIxerQ3
-
Il quadro operativo Candle Model sul Forex, WTI e Oro 23 settembre 2016
http://www.traderlink.it/analisi/analisi-candle-model/il-quadro-operativo-candle-model-sul-forex-wti-e-oro_16267Q4EO5RA60L
-
Indici internazionali visti con l’analisi Candle Model - 22 settembre 2016
http://www.trend-online.com/al/indici-internazionali-visti-candle-model/
-
L'attesa della Fed fiacca anche gli indici Dax e Ftse Mib, ma...
Video-analisi settimanale di Dax e Ftse Mib di sabato 17 settembre

Sulla pagina facebook dell'analisi Candle Model: https://www.facebook.com/analisi.candle.model/
-
Indici Dax e Ftse Mib: analisi Candle Model del 16 settembre
su TrendOnline, al link http://www.trend-online.com/al/indici-dax-ftse-mib-160916/
-
Indici Dax e Ftse Mib: analisi Candle Model del 14 settembre
su TrendOnline, al link http://www.trend-online.com/…/dax-ftse-mib-analisi-candle-…/
-
Dax e Ftse Mib: analisi Candle Model - 12 settembre
su Traderlink, nella sezione delle analisi Candle Model al link
http://www.traderlink.it/analisi/analisi-candle-model/indici-dax-e-ftse-mib-analisi-candle-model_16256ZIK9POCOCP
-
Video-analisi Candle Model di indici Dax e Ftse Mib - sabato 10 settembre
sulla pagina facebook dell'analisi Candle Model,
al link https://www.facebook.com/analisi.candle.model/
-
Indice FTSE MIB: analisi Candle Model del 6 settembre
su TrenndOnline, nelle analisi Candle Model, al link http://www.trend-online.com/al/ftse-mib-analisi-candle-model-060916/
-
I livelli dove proteggersi nello scenario rialzista di DAX, FTSE MIB e di due bancari.
Video-analisi di sabato 3 settembre, su Dax, Ftse Mib e due titoli titoli bancari

sul canale Trend-Online delle analisi Candle Model, al link
https://www.youtube.com/watch?v=mtbF_JC7G-A&list=PLea2j4q7ng3j-VUs7uP2Afmt8JRIxerQ3&index=21
-
FTSE MIB ed indici internazionali sotto la lente Candle Model - 30 agosto
su TrendOnline, nella sezione delle analisi Candle Model, al link http://www.trend-online.com/al/ftse-mib-indici-candle-model-300816/
-
Il quadro operativo Candle Model sul Forex, Wti e Oro - 29 agosto
. sul canale delle analisi Candle Model ospitato da Traderlink, al link http://www.traderlink.it/analisi/analisi-candle-model/il-quadro-operativo-candle-model-sul-forex-wti-e-oro_16242WAS1TZGDIE
-
Una lucetta verde si riverbera anche sul FTSE MIB
Video-analisi di sabato 27 agosto, su Dax, Ftse MIb ed alcuni titoli bancari

sul canale Trend-Online delle analisi Candle Model, al link
https://www.youtube.com/watch?v=6fd2OxLbbX8&index=20&list=PLea2j4q7ng3j-VUs7uP2Afmt8JRIxerQ3
-
Ftse Mib e titoli finanziari al test rivelatore nel quadro grafico settimanale - 22 agosto 2016
su Traderlink, tra le analisi Candle Model, al link
http://www.traderlink.it/cloud/contenuti/ftse-mib-e-titoli-finanziari-al-test-rilevatore-nel-quadro-grafico-settimanale_162355Q81G5DG7K
-
Video-analisi del sabato, su Dax, Ftse MIb ed alcuni finanizari - 20 agosto 2016
sul canale Trend-Online delle analisi Candle Model, al link
https://www.youtube.com/watch?v=k5X8iKG-odo&list=PLea2j4q7ng3j-VUs7uP2Afmt8JRIxerQ3&index=19
-
Indici europei: analisi Candle Model del 16 agosto
su Traderlink, nel canale delle analisi Candle Model:
http://www.traderlink.it/cloud/contenuti/indici-europei-analisi-candle-model-del-16-agosto-_16229NT31U6C7Y6
-
L'Europa ci prova? DAX in avanscoperta 13 agosto 2016

Video-analisi di indici DAX e FTSE MIB ospitata nella raccolta delle analisi Candle Model di Trend-Online,
al link https://youtu.be/Oq8bXRAeKLU
-
Indici europei e Usa sotto la lente operativa dell’analisi Candle Model - 10 agosto 2016
nel canale delle analisi Candle Model ospitato da Traderlink, al link
http://www.traderlink.it/cloud/contenuti/indici-europei-e-usa-sotto-la-lente-operativa-dell-analisi-candle-model_16223X3P9642ZPL
-
Indici europei sotto l'ombrello a stelle e strisce
- video-analisi del 6 agosto 2016 su TrendOnline, in aggiornamento della lettura operativa Candle Model degli indici DAX e FTSE MIB, e del titolo LUXOTTICA; al link https://youtu.be/H2rjm8UMv7g
-
Indici europei: aggiornamento del quadro operativo di breve con l'analisi Candle Model - 5 agosto 2016
Report pubblicato sul canale di Traderlink delle analisi Candle Model, al link http://www.traderlink.it/analisi/analisi-candle-model/indici-europei-aggiornamento-del-quadro-operativo-di-breve-con-l-analisi-candle-model_16218C2CHDG35GS
-
Miglioramenti a macchia di leopardo - 30 luglio 2016
Video-analisi settimanale su indici Ftse Mib e Dax, con uno sgiardo al quadro Candle Model sul titolo Mediaset: su Trend-Online nella raccolta delle video-analisi Candle Model, al link
https://www.youtube.com/watch?v=EhZD1En9nKU&index=16&list=PLea2j4q7ng3j-VUs7uP2Afmt8JRIxerQ3
-
Indici europei (Dax, Eurostoxx 50, Ftse Mib): analisi Candle Model del 29 luglio
report pubblicato su TrendOnline, nella sezione delle analisi Candle Model di Giacomo Moglie, al link
http://www.trend-online.com/al/indici-europei-analisi-candle-model-2907/
-
Indici europei in ordine sparso: focus con l’analisi Candle Model - 26 luglio
report pubblicato su TraderLink, nel canale delle analisi Candle Model, al link
http://www.traderlink.it/analisi/analisi-candle-model/indici-europei-in-ordine-sparso-focus-con-l-analisi-candle-model_16208RNWK4XAOHD
-
Lo scatto che serve
Video-analisi su Trend-Online del 22 luglio 2016 su Indici Ftse Mib, Dax e titolo Ferrari, al link https://youtu.be/E_jLroNddA4
Il quadro tecnico Candle Model degli indici internazionali - 19 luglio 2016
articolo su Traderlink, al link http://www.traderlink.it/cloud/contenuti/il-quadro-tecnico-candle-model-degli-indici-internazionali_16201BOG8R4DG7L
-
Quanta "luce propria" nel rialzo degli indici europei?
Video-analisi su Trend-Online del 16 luglio 2016 su Indici Ftse Mib, Dax e titolo Saipem, al link https://www.youtube.com/watch?v=0z5y5_XiFxE&index=14&list=PLea2j4q7ng3j-VUs7uP2Afmt8JRIxerQ3
-
Si naviga a vista, per ora: analisi Candle Model di indici Ftse Mib, Dax ed altro - sabato 9 luglio
sul canale delle video-analisi Candle Model presso Trend Online, al link https://youtu.be/LFf0NEUWfso
-
La rondine (dalle Banche centrali) fa primavera?
Video-analisi su TrendOnline su indici Dax, Ftse Mib ed altro, sul link https://youtu.be/aoJO0H7BKKE
-
Il quadro tecnico Candle Model su Dax e Ftse Mib aggiornamento - 30/06/16
su TrendOnline, al link http://www.trend-online.com/al/candle-model-ftse-mib-dax-300616/
-
Il quadro tecnico Candle Model di Ftse Mib e Dax aggiornamento - 28/06/2016 ore 15;00
su TrendOnline, nella sezione della analisi Candle Model di Giacomo Moglie, al link http: http://www.trend-online.com/al/candle-model-ftse-mib-dax-280616/
-
25 giugno 2016 - Video-analisi Candle Model settimanale sugli indici Dax, Ftse Mib ed altro
su TrendOnline, nel canale dei video dell'analisi Candle Model di Giacomo Moglie, al link https://www.youtube.com/watch?v=5JjRzfo4AyI&index=11&list=PLea2j4q7ng3j-VUs7uP2Afmt8JRIxerQ3
-
Il quadro tecnico Candle Model degli indici europei prima del referendum - 21 giugno
su TrendOnline, nella sezione della analisi Candle Model di Giacomo Moglie, al link http://www.trend-online.com/al/quadro-tecnico-candle-model-210616/
-
Video-analisi Candle Model settimanale sugli indici Dax, Ftse Mib ed altro
su TrendOnline, nel canale dei video dell'analisi Candle Model di Giacomo Moglie, al link https://youtu.be/RnoNDK-Raxo
-
Aggiornamento del quadro tecnico Candle Model di breve degli indici europei
Sul canale di Traderlink delle analisi Candle Model al link http://www.traderlink.it/analisi/analisi-candle-model/il-quadro-tecnico-candle-model-di-breve-degli-indici-europei-aggiornamento_16169CF224FTQA7
-
Il quadro Candle Model sul forex - 15 giugno 2016
sul canale delle analisi Candle Model di Trend-Online al link http://www.trend-online.com/fxe/quadro-candle-model-sul-forex-150616/
-
Indici europei: analisi Candle Model di aggiornamento - 15 giugno 2016
sul canale delle analisi Candle Model di Trend-Online al link http://www.trend-online.com/al/indici-europei-analisi-candle-model-1506/
-
Il quadro tecnico Candle Model degli indici americani ed europei - 14 giugno 2016
sul canale delle analisi Candle Model di Traderlink, in link http://www.traderlink.it/analisi/analisi-candle-model/il-quadro-tecnico-candle-model-degli-indici-americani-ed-europei_16166EESQDLWQZP
-
Indici europei: analisi Candle Model di giornata - 13 giugno
Sul canale delle analisi Candle Model su Trend-Online, al link http://www.trend-online.com/al/indici-europei-analisi-candle-model-1306/
-
Videoanalisi Candle Model su Dax, Ftse MIb ed altro - 10 giugno
Su TrendOnline nelle videoanalisi di Giacomo Moglie al seguente link:
https://youtu.be/Z0C1iv41ZhM
-
Indici europei con l'analisi Candle Model - 10 giugno 10:00
Nel canale TRaderlink delle analisi Candle Model:
http://www.traderlink.it/cloud/contenuti/indici-europei-analisi-candle-model-_16162TH0IMIQ3CE
-
Cambia il vento sul Dollaro? - 8 giugno 2016
sul canale delle analisi Candle Model ospitato da Traderlink, al link http://www.traderlink.it/cloud/contenuti/cambia-il-vento-sul-dollaro-_16160RA4SJB2A9F
-
Ftse Mib e Dax: analisi Candle Model di giornata - 7 giugno 2016
Nel canale Traderlink delle analisi Candle Model:
http://www.trend-online.com/al/ftse-mib-dax-analisi-candle-model-070616/
-
Dax, Ftse Mib e altri 2 titoli del Mib 40 in videoanalisi Candle Model - 5 giugno 2016
al link: https://youtu.be/U4HaGDuZTvo
-
L'analisi CANDLE MODEL quest'anno è sbarcata all'ITForum 2016, con un evento dedicato alla sua presentazione,
venerdì 20 maggio 2016:
http://www.itforum.it/rimini2016/programma?e=UTNQSQ80CRO4&expand=1
-
Videoanalisi Candle Model su Dax, Ftse MIb ed altro - 27 maggio
Su TrendOnline nelle videoanalisi di Giacomo Moglie al seguente link:
https://www.youtube.com/watch?v=qH2iC0cRg-8
-
Indici europei al tentativo rialzista 25 maggio
Su TrendOnline nelle analisi di Giacomo Moglie al seguente link:
http://www.trend-online.com/al/indici-europei-al-tentativo-rialzista/
-
La traiettoria del Dollaro: aggiornamento con l’analisi Candle Model 25 maggio
Analisi Candle Model su Dax, Ftse MIb ed altro - 22 maggio
Su TrendOnline nelle videoanalisi di Giacomo Moglie al seguente link:
https://www.youtube.com/watch?v=7R-1rYNSxoo
-
Indici europei al giro di boa di maggio 17 maggio
Nel canale Traderlink delle analisi Candle Model:
http://www.traderlink.it/analisi/analisi-candle-model/indici-europei-al-giro-di-boa-di-maggio_1613813FTTNT6C7
-
Ftse Mib e Dax in video-analisi Candle Model sabato 15 maggio
sul canale YouTube di Trend-Online al link;
https://www.youtube.com/watch?v=saIlVKCXWVI
-
Nel canale Traderlink delle analisi Candle Model:
http://www.traderlink.it/analisi/analisi-candle-model/la-traiettoria-del-dollaro-aggiornamento-con-l-analisi-candle-model_16146M05RA755B3
-
Ftse Mib e Dax: analisi Candle Model 10 maggio
Su TrendOnline nelle analisi di Giacomo Moglie al seguente link:
http://www.trend-online.com/al/ftse-mib-dax-analisi-candle-model-100516/
La traiettoria del Dollaro: aggiornamento con l’analisi Candle Model
Nel canale Traderlink delle analisi Candle Model:
http://www.traderlink.it/analisi/analisi-candle-model/la-traiettoria-del-dollaro-aggiornamento-con-l-analisi-candle-model_16131D6SCEXHKGI
-
Indici Dax Ftse Mib con l'analisi Candle Model 7 maggio 2016
in video-analisi su Youtube, al link:
https://www.youtube.com/watch?v=lTvsf6KsAcE
-
Il Dollaro sotto la lente dell'analisi Candle Model 4 maggio
Nel canale Traderlink delle analisi Candle Model:
http://www.traderlink.it/cloud/contenuti/il-dollaro-sotto-la-lente-dell-analisi-candle-model_16125072N4KK5ZI
-
Ftse Mib 4 maggio
Su TrendOnline nelle analisi di Giacomo Moglie al seguente link:
http://www.trend-online.com/al/ftse-mib-analisi-candle-model-040516/
-
Indici Ftse MIb e Dax con l'analisi Candle Model al 3 maggio
Su TrendOnline nelle analisi di Giacomo Moglie al seguente link:
http://www.trend-online.com/al/ftse-mib-dax-candle-model-030516/
-
Indici Dax Ftse Mib con l'analisi Candle Model all'inizio di maggio - 1 maggio 2016
in video-analisi su Youtube, al link:
https://www.youtube.com/watch?v=fvF6VEEGPfs
-
Ftse Mib e Dax in video-analisi Candle Model sabato 23 aprile
sul canale YouTube di Trend-Online al link;
https://youtu.be/ODiabwqae_c
-
Ftse Mib analisi Candle Model 20 aprile 2016
Nel canale Traderlink delle analisi Candle Model:
http://www.traderlink.it/cloud/contenuti/ftse-mib-analisi-candle-model-20-aprile_161112CF6KAS0SU
-
Eur/Usd: analisi Candle Model 19 aprile 2016
Nel canale Traderlink delle analisi Candle Model:
http://www.traderlink.it/analisi/analisi-candle-model/eur-usd-analisi-candle-model_16110S0QLR1VAVG
-
VIDEO-ANALISI alla chiusura di ven 15 aprile
al link su Trend-Online https://youtu.be/NzO3zAuZ6R0
-
Ftse Mib analisi Candle Model 13 aprile 2016 ore 10:30
Nel canale Traderlink delle analisi Candle Model:
http://www.traderlink.it/analisi/analisi-candle-model/ftse-mib-analisi-candle-model-13-aprile_16104JVQ24FSOZW
-
Eur/Usd: analisi Candle Model all'11 aprile 2016
Nel canale Traderlink delle analisi Candle Model:
http://www.traderlink.it/analisi/analisi-candle-model/eur-usd-analisi-candle-model_16102X3NXS21XM9
-
Video-analisi Candlle Model degli indici Ftse Mib e Dax a chiusura settimanale dell'8 aprile
Su Trend-Online
-
Link per l'acquisto del libro "L'analisi Candle Model" al miglior prezzo:
http://www.ilikeshopping.it/p688365/l-analisi-candle-model-le-straordinarie-potenzialit-delle.html
-
Ftse Mib analisi Candle Model 6 aprile 2016 ore 9:30
Su TrendOnline nelle analisi di Giacomo Moglie al seguente link:
http://www.trend-online.com/al/analisi-candle-model-ftse-mib-060416/
-
Ftse Mib analisi Candle Model 5 aprile 2016 ore 9:30
Nel canale Traderlink delle analisi Candle Model:
http://www.traderlink.it/analisi/analisi-candle-model/ftse-mib-analisi-candle-model-5-aprile_16096KFFUX63XBV
-
Ftse Mib analisi Candle Model 1 aprile 2016
Nel canale TrendOnline deglle analisi di Giacomo Moglie:
http://www.trend-online.com/al/ftse-mib-analisi-candle-model-010416/
-
Eur/Usd: analisi Candle Model 29 marzo 2016
Nel canale TrendOnline deglle analisi di Giacomo Moglie:
http://www.trend-online.com/fxe/eur-usd-analisi-candle-model-290316/
-
Il quadro operativo dei titoli del Ftse MIb 40 - 26 marzo 2016
Nel canale Traderlink delle analisi Candle Model:
http://www.traderlink.it/analisi/analisi-candle-model/il-quadro-operativo-dei-titoli-del-ftse-mib-40_160864KHP000ZYS
-
Ftse Mib analisi Candle Model 22 marzo 2016 ore 9:30
Nel canale TrendOnline deglle analisi di Giacomo Moglie:
http://www.trend-online.com/al/ftse-mib-analisi-candle-model-220316/
-
Eur/Usd: analisi Candle Model al 21 marzo 2016
Nel canale Traderlink delle analisi Candle Model:
http://www.traderlink.it/analisi/analisi-candle-model/eur-usd-analisi-candle-model_16081SI3ZL1FZM8
-
Webinar gratuito in collaborazione con Trend Online sull'analisi Candle Model
giovedì 17 e venerdì 18 marzo 2016: per iscriverti accedi a questo link
http://candlemodelmoglie.instapage.com/
--
CANDLE MODEL: oltre le candele giapponesi
Intervista-presentazione

pubblicata l'11 marzo sulla testata TrendOnline, consultabile al link
http://www.trend-online.com/inte/giacomo-moglie-candle-model/
.
Eur/Usd: analisi Candle Model al 14 marzo 2016
Nel canale Traderlink delle analisi Candle Model:
http://www.traderlink.it/analisi/analisi-candle-model/eur-usd-analisi-candle-model_160749PPDTZGDHC
.
Insieme agli organizzatori sto lavorando alla preparazione di questa nuova edizione ITForum 2016, con tanti momenti didattici GRATUITI di affiancamento che seguiranno nei prossimi mesi.
Compilando questo sondaggio ci fornirai informazioni preziose per organizzare al meglio i percorsi…sono poche semplici domande, ti basteranno 2 minuti per rispondere a tutte, collegandoti al link:
http://www.itforum.it/questionario-myitforum/?F=FQTSW7IHDFZA
.
Eur/Usd: analisi Candle Model al 7 marzo 2016
Nel canale Traderlink delle analisi Candle Model:
http://www.traderlink.it/analisi/analisi-candle-model/eur-usd-analisi-candle-model_160678NKWR38WUG
.
Il punto sui principali indici all'avvio di marzo con l'analisi Candle Model
Nel canale Traderlink delle analisi Candle Model:
http://www.traderlink.it/analisi/analisi-candle-model/il-punto-sui-principali-indici-all-avvio-di-marzo-con-l-analisi-candle-model_16062HI434CCQMX
.
Ftse Mib analisi Candle Model 1 marzo 2016 ore 9:30
Nel canale TrendOnline deglle analisi di Giacomo Moglie:
http://www.trend-online.com/al/ftse-mib-analisi-candle-model-010316/
Ftse Mib analisi Candle Model 29 febbraio
Nel canale TrendOnline deglle analisi di Giacomo Moglie:
http://www.trend-online.com/al/ftse-mib-analisi-candle-model-290216/
Ftse Mib: analisi Candle Model 24 febbraio
Nel canale Traderlink delle analisi Candle Model:
http://www.traderlink.it/analisi/analisi-candle-model/ftse-mib-analisi-candle-model-24-febbraio_16055F8Y4O0ZYVE
Ftse Mib: analisi Candle Model 23 febbraio
Nel canale Traderlink delle analisi Candle Model:
http://www.trend-online.com/al/ftse-mib-analisi-candle-model-230216/
Ftse Mib: analisi Candle Model 22 febbraio
Nel canale Traderlink delle analisi Candle Model:
http://www.traderlink.it/analisi/analisi-candle-model/ftse-mib-analisi-candle-model_16053H45DG48UK8
Ftse Mib analisi Candle Model 16 febbraio
Nel canale TrendOnline deglle analisi di Giacomo Moglie:
http://www.trend-online.com/al/ftse-mib-analisi-candle-model-160216/
Il fiato corto delle Banche Centrali
Nel canale Traderlink delle analisi Candle Model:
http://www.traderlink.it/analisi/analisi-candle-model/il-fiato-corto-delle-banche-centrali_160428LBPO7Z9GE
Ftse Mib analisi Candle Model 9 febbraio
Nel canale TrendOnline deglle analisi di Giacomo Moglie:
http://www.trend-online.com/al/ftse-mib-analisi-candle-model-090216/
Ftse MIb: analisi Candle Model sabato 6 febbraio 2016
Nel canale Traderlink delle analisi Candle Model:
http://www.traderlink.it/analisi/analisi-candle-model/ftse-mib-analisi-candle-model_16037VFMRZOF1ZR
Eur/Usd: analisi Candle Model 4 febbraio aggiornamento
Nel canale Traderlink delle analisi Candle Model:
http://www.traderlink.it/analisi/analisi-candle-model/eur-usd-analisi-candle-model_16035ML2JGO3CJK
Ftse MIb: analisi Candle Model aggiornamento al 3 febbrao 2016
Nel canale Traderlink delle analisi Candle Model:
http://www.traderlink.it/analisi/analisi-candle-model/ftse-mib-analisi-candle-model-aggiornamento_16034PTYAL4UTI6
Ftse Mib: analisi candle model all'apertura di febbraio
al link su Trend Online
http://www.trend-online.com/al/analisi-cendle-model-ftse-mib-010216/
Presentazione video dell'analisi CANDLE MODEL
Nel video si presentano le caratteristiche fondamentali, la filosofia e l'innovativo criterio investigativo attraverso le candele giapponesi che l'analisi Candle Model propone; link:
http://www.traderlink.it/youvideolive/index.php?hash=6cd9ab58e0cf498c49b5ef4feeb6a336
Ftse Mib: analisi Candle Model - 22 gennaio.
Nel canale Traderlink delle analisi Candle Model:
http://www.traderlink.it/analisi/analisi-candle-model/ftse-mib-analisi-candle-model_160224YD25LKZ74
Ftse Mib: analisi Candle Model - 19 gennaio
Nel canale Traderlink delle analisi Candle Model:
http://www.traderlink.it/analisi/analisi-candle-model/ftse-mib-analisi-candle-model_16019TI2STO0YQV
Indici europei al recupero di breve. Analisi Candle Model 16 gennaio 2016
Su TrendOnline al link http://www.trend-online.com/al/indici-europei-recupero-130116/
Ftse Mib: analisi Candle Model 11 gennaio
Nel canale Traderlink delle analisi Candle Model: http://www.traderlink.it/analisi/analisi-candle-model/ftse-mib-analisi-candle-model-11-gennaio_16011082N4KJ0F4
Eur/Usd: analisi Candle Model - 11 dicembre
Nel canale delle analisi Candle Model di Traderlink: link
http://www.traderlink.it/analisi/analisi-candle-model/eur-usd-analisi-candle-model_15345C71KQXGGX8
Ftse Mib: analisi Candle Model operativa 10 dicembre
Nel canale delle analisi Candle Model di Traderlink: link
http://www.traderlink.it/analisi/analisi-candle-model/ftse-mib-analisi-candle-model-operativa-10-dicembre_15344SOZVEERLQU
Il punto tecnico sui principali indici europei ed americani con l’analisi Candle Model al 2 dicembre
Nel canale delle analisi Candlem Model su Traderlink:
http://www.traderlink.it/analisi/analisi-candle-model/il-punto-tecnico-sui-principali-indici-europei-ed-american-con-l-analisi-candle-model-al-2-dicembre_15336MKWUJ67K66
SELFTRADING in collaborazione con TRADERLINK organizza
CORSO ONLINE di approfondimento dell'ANALISI CANDLE MODEL
in 7 lezioni serali dal 23 novembre al 17 dicembre 2015;

dettagli del programma, calendario e possibilità di iscrizione nello store Videoliveimage di Traderlink
http://store.videoliveimage.com/?p=shophs=2406beec40406254a9e057ffc376f55b&idfrom=GMGL&ch=WWW
---------
Eur/Usd: analisi Candle Model al 16 novembre
http://www.traderlink.it/analisi/analisi-candle-model/eur-usd-analisi-candle-model-al-16-novembre_153200F1XJWVQYN
Ftse Mib: analisi Candle Model 12 novembre
http://www.traderlink.it/analisi/analisi-candle-model/ftse-mib-analisi-candle-model-12-novembre_15316A2G3210WGN
Ftse Mib: analisi Candle Model 6 novembre
http://www.traderlink.it/analisi/analisi-candle-model/ftse-mib-analisi-candle-model-6-novembre_15310M4NWL8GH44
3 novembre 2015 - Video Analisi CANDLE MODEL degli indici europei
http://www.traderlink.it/youvideolive/index.php?hash=64d4a15908cc8f16e4eea655e108fc26
28 ottobre 2015 - Video Analisi CANDLE MODEL degli indici europei
http://www.traderlink.it/youvideolive/index.php?hash=1af8a1741127049401389409a3f59e9b
20 ottobre 2015 - Video Analisi CANDLE MODEL degli indici europei al 20 ottobre
http://www.traderlink.it/youvideolive/index.php?hash=34dcacd3d3d6077bd89e2934f1636267
17 ottobre 2015 - Video Analisi CANDLE MODEL degli indici europei - aggiornamento flash
http://www.traderlink.it/youvideolive/index.php?hash=e257872bef4325648e9ffc7f7ed1fc97
Indici europei al 15 ottobre: i Modelli grafici attivi ed i relativi segnali operativi di breve con l’analisi Candle Model
Rispetto all’ottava trascorsa, la prima metà di quella in corso è stata molto meno magnanima nei confronti delle aspettative rialziste sugli indici europei, complice anche qualche ulteriore perdita di giri del motore del Dragone. Ad essere messa alla prova è la traiettoria dell’apprezzamento partito ad ottobre, che non è riuscito – per nessuno dei tre indici qui presi in considerazione – a traghettare i prezzi oltre i livelli di rimbalzo − e massima tonicità − di settembre.
Osservando gli indici europei con l’analisi Candle Model, tralasciando la lettura operativa delle scale grafiche superiori (settimanale e mensile) che abbiamo già avuto modo di aggiornare in precedenza (vedi precedenti articoli e video-analisi http://www.traderlink.it/youvideolive/index.php?hash=556c1c95f1259e1efb8ec981516e2fb0 ), il quadro di breve – in grafico a candele giornaliere − offre spunti interpretativi interessanti per la comparsa di due Modelli cosiddetti complessi che interpretano la fase contingente del Ftse Mib e dell’Eurostoxx 50.
Tra i 9 Modelli grafici che formano l’intera rosa delle configurazioni usate dall’analisi Candle Model per lo studio del trend (trend/segnale nello specifico), 4 forniscono indicazioni aggiuntive rispetto al mero orientamento del trend in corso (vedi paragrafo I Modelli del quadrifoglio, a pag 114 del libro L’analisi Candle Model).
Due di essi, in particolare, che interessano al momento l’indice Ftse Mib e l’Eurostoxx 50, illuminano anche un percorso ideale dei prezzi, prima in un senso e poi − questa è la peculiarità − nella direzione opposta, come il nome dei Modelli grafici di Boomerang e InverTrend con Boomerang direttamente evocano.
Resta chiaro che vanno implementati i necessari presidi per avere tempestiva contezza di un’evoluzione dei prezzi che fuoriesca dall’ipotesi interpretativa o addirittura la annulli.
La visualizzazione in grafico ed il commento specifico dei due casi sarà di delucidazione. Iniziamo dall’indice Ftse Mib.
Per non far ricadere la narrazione seguente nella categoria delle analisi del giorno dopo, normalmente attorniate da innumerevoli padri, diciamo che stiamo facendo riferimento ad ipotesi interpretative già enucleate il 13 ottobre per il Ftse Mib http://www.traderlink.it/analisi/analisi-candle-model/ftse-mib-analisi-candle-model-del-13-ottobre_15286PWFDO7ZCQO e poi ancora nella ultima video-analisi degli indici europei http://www.traderlink.it/youvideolive/index.php?hash=08d989a2e1ef8ca5621bafa54ff74897 .
Tornando alla lettura grafica del Ftse Mib giornaliero, un Modello di Boomerang inferiore ha affiancato l’aspettativa di un arretramento dell’indice – quello visto nella prima metà della settimana – a cui si è alternato l’odierno apprezzamento, tale da promuovere nuovamente l’ingresso dei prezzi nella fascia compresa tra 22126 e 22450, fascia che in qualche modo è stata di incubazione del citato Boomerang inferiore.
In questa fase resta dirimente la capacità di superare al rialzo 22450 per dare continuità al segnale di ripristinato apprezzamento in corso, protetto sotto i minimi del 13 ottobre. Ciò in quanto una dinamica in qualche modo gemella a quella vista tra l’8 ed il 12 ottobre, che vedesse un combinato disposto tra un nuovo stazionamento dei prezzi – non necessariamente prolungato − tra 22100 e 22450 e una nuova uscita dal lato inferiore di detta area virerebbe l’aspettativa verso il quadrante della debolezza, a favore di una formazione di un Doppio Boomerang inferiore, stavolta con aspirazione di una gamba discendente di grado superiore a quella vista nella prima metà di questa settimana.
Un quadro simile è quello proposto dall’indice Eurostoxx 50 in grafico giornaliero.
La cronistoria recente del trend/segnale giornaliero ha individuato un Modello di InverTrend ribassista alla chiusura del 7/10, protetto a 3271.
L’avvicinamento – ma non superamento al rialzo – di tale presidio ha evoluto in un InverTrend con Boomerang inferiore (o InverTrend ribassista con Boomerang) il Modello interpretativo in corso, con obiettivo ideale in area 3158. Un certo avvicinamento in pressione ribassista avvenuto il 13/10 (a 3178) insieme con un segnale di ripartenza temporanea nel grafico intraday a 4 ore − maturato ieri − hanno sostanzialmente esaudito la traiettoria attesa dal Modello in corso.
L’ingresso dell’Eurostoxx 50 nell’area compresa tra 3226 e 3271, di incubazione del Modello in via di completamento, mette di nuovo sotto osservazione l’indice almeno sin quando non superi 3271, in continuità con il ripristinato apprezzamento di oggi.
Anche qui, una dinamica in qualche modo gemella a quella vista tra l’8 ed il 12 ottobre, che vedesse un combinato disposto tra un nuovo stazionamento dei prezzi – non necessariamente prolungato − tra 3226 e 3271 e una nuova uscita dal lato inferiore di detta area aggiornerebbe l’aspettativa verso il quadrante della debolezza, a favore di una formazione di un Doppio Boomerang inferiore, stavolta con aspirazione di una gamba discendente di grado superiore a quella vista nella prima metà di questa settimana.
Infine un aggiornamento nella lettura grafica dell’indice Dax, maggiormente lineare nelle indicazioni proposte, ma dalla minore intensità dei segnali individuati, in qualche modo collegato alle alterne aspettative che nei due altri indici (Ftse Mib ed Eurostoxx 50) abbiamo commentato.
L’indice tedesco, in linea con una maggiore resilienza ultima, ha mantenuto il precedente trend/segnale giornaliero rialzista sino alle 13:00 di martedì 13 ottobre. La “debolezza” del segnale ribassista pervenuto http://www.traderlink.it/youvideolive/index.php?hash=08d989a2e1ef8ca5621bafa54ff74897 aveva reso opportuno coniugare tale segnale intanto con un test dei supporti dinamici di periodo.
La chiusura di ieri sera, in ulteriore aggiornamento, ha evidenziato un Modello (StopTrend rialzista) che tuttavia nella variante in questione (StopTrend rialzista da interstizio grafico (pag 168 del capitolo 9 del libro L’analisi Candle Model) esprime in prima battuta moderata intensità, soggetto ad incremento della stessa sopra 10188. Resta sotto il minimo di ieri dell’indice tedesco (9890) il presidio – e reverse in prospettiva ribassista – della cauta ripartenza oggi messa in campo.
In generale abbiamo una situazione differenziata di Modelli in corso nella compagine giornaliera dei tre indici, ma il denominatore comune è dato dal fatto che una “fisiologica” correzione – quella della metà di settimana trascorsa – sia già avvenuta, in test della media della rispettiva media di sfondo a 10 periodi (nel capitolo 6 dei concetti chiave dell’analisi Candle Model).
Ora è necessario un colpo di reni per lasciarsi alle spalle l’area che per ciascun indice è ancora capace di riorganizzare un più efficace attacco ribassista, seppur di calibro giornaliero, comunque da inquadrare – al momento – in un diffuso orientamento rialzista riagguantato nelle diverse intensità sulle scale grafiche superiori .
Ftse Mib: analisi Candle Model del 13 ottobre
L’intorno inferiore aIl’area 22450 ha assunto funzione di contenimento della prosecuzione rialzista del Ftse Mib. Ora è in verifica di quale fomento di pressione ribassista tale area possa essere foriera.
Per ciò che concerne la lettura con analisi Candle Model del grafico giornaliero di Ftse Mib l’ultimo aggiornamento interpretativo risale alla chiusura del 7 ottobre, quando è stato archiviato il precedente trend/segnale rialzista (in corso dal 25/9) per lasciare il posto ad uno di orientamento opposto (StopTrend ribassista – approfondito al capitolo 9 del libro L’analisi Candle Model), chiamato in prima istanza a decifrare una pausa di riflessione dopo il percorso di continuato apprezzamento messo a segno da fine settembre.
Lo stazionamento nell’area di contenimento citata si è esteso alla seduta del 9/10, procurando una evoluzione della proposta ribassista in un altro Modello, il Boomerang inferiore (al capitolo 11), che incorpora nel caso in questione un’aspettativa di discesa di ordine superiore a quella vista il 7/10, per poi andare a verificare l’esistenza di capacità di ripartenza (da cui l’appellativo di Boomerang).
La contestualizzazione di questo Modello alla situazione contingente propone favorita in prima istanza una ipotesi di test dei livelli di maggior rilievo in funzione di supporto dinamico, ospitati nell’area tra 21580 e 21800. Da lì una prima ricerca di elementi di ripartenza, quanto meno nella scala grafica inferiore (a 4 ore) per poter da un lato aderire tempestivamente ad una ripartenza senza rinunciare alla capacità di discernere il caso di estensione e propagazione del movimento ribassista.
Ftse Mib: analisi Candle Model del 12 ottobre
Il Ftse Mib rimane impegnato nell’area – quella sottostante 22450 – di verifica della sua capacità di continuare nel tentativo di apprezzamento che da fine settembre ha portato avanti.
L’archiviazione del precedente trend/segnale rialzista − in grafico giornaliero − risale alla chiusura di mercoledì 7 ottobre.
La dinamica che ne è seguita nella seconda parte di settimana passata ha corrisposto piuttosto ad una pausa di riflessione.
La lettura grafica con l’analisi Candle Model del Ftse Mib in grafico giornaliero rileva dunque un ripristino del trend/segnale rialzista previsto solo sopra 22450, livello lambito venerdì scorso ma non scavalcato al rialzo. Il mancato allontanamento in direzione ribassista − dopo la comparsa del segnale di debolezza di mercoledì 7 ottobre – testimonia e conferisce natura attrattiva a 22450, suggerendo dunque di approntare un minimo filtro per discernere la bontà dell’eventuale attraversamento al rialzo di detto livello spartiacque, anche per la valenza che esso assume dall’inizio di questa settimana in ambito di lettura grafica di calibro settimanale.
Sì, perché il trend/segnale settimanale (osservato su grafico a candele settimanali), ritrovato rialzista in chiusura settimanale del 25 settembre, entra in monitoraggio – sulle chiusure daily − da stamane per il suo mantenimento e vi rimane sin tanto che le quotazioni rimangano al di sotto dei 22450 punti.
Una doppia valenza dunque quella assegnata a quest’area, di massima tonicità raggiunta dopo l’affondo ribassista di agosto inoltrato, di bordo superiore del laterale di settembre, e dunque test rilevante per il contenimento o meno della spinta ascendente catalogabile come secondo tentativo di ripartenza dai minimi di agosto.
Un eventuale deterioramento del trend/segnale settimanale del Ftse Mib non mancherebbe di impattare anche nel più ampio trend/segnale mensile – ora ripristinato al rialzo − distogliendone l’aspirazione rialzista e mitigandone l’indole piuttosto verso una condizione attendista. Indici europei alla prova di tenuta del secondo tentativo di ripartenza.
Dax, Ftse Mib e Eurostoxx 50 con l’analisi Candle Model.

Risale ormai ad un mese e mezzo fa il capitombolo del lunedì nero, 24 di agosto, in cui, complice il panico generalizzato dei mercati – anche – azionari, lo smottamento ribassista ha riportato gli indici europei a rivedere i prezzi di febbraio (Ftse Mib) se non di gennaio 2015 (Dax ed Eurostoxx 50).
L’impetuoso recupero delle tre sedute successive è stato catalogato come primo tentativo di ripartenza, ben presto confluito in un più salomonico laterale che ha accompagnato gli indici sino alla riunione settembrina del direttivo della Banca centrale americana. L’evoluzione successiva racconta di una nuova pressione ribassista in sollecitazione delle basse sfere di agosto da cui si è andato organizzando il secondo tentativo di ripartenza, quello in corso, seppur con passo e temperamento differenziato tra i vari indici.
Il Ftse Mib, che prosegue interessato da una maggiore forza relativa − subentrata in primavera 2015 − impegna ora nuovamente l’area di maggiore tonicità registrata in settembre, in avvicinamento del già bordo superiore del laterale di settembre, mentre il Dax si misura ora con area 10000, rispettivo lato inferiore del laterale passato. Le aree di test e di obiettivo parziale degli indici raggiunte dagli apprezzamenti della prima frazione di ottobre sono chiamate a dare nuove indicazioni rispetto alla capacità di progressione degli indici.
Andiamo dunque a fare il punto del trend/segnale in corso nei tre indici qui presi in considerazione nelle rispettive scale grafiche giornaliere e superiori, in continuazione con la video-analisi di questo inizio di settimana (http://www.traderlink.it/youvideolive/index.php?hash=556c1c95f1259e1efb8ec981516e2fb0).
Dax indice
Dax in grafico giornaliero
Passa per la capacità di varcare al rialzo la soglia dei 10000 il rientro per il Dax in quello che è stato il laterale di buona parte di settembre.
L’indice teutonico è impegnato nel lasciarsi alle spalle i valori medi di periodo, compresi quelli mensili, che ora transitano in area 9850.
La variazione interpretativa del trend/segnale giornaliero risale al 23/9, quando un Modello di StopTrend rialzista (approfondito al capitolo 9 del libro “L’analisi CANDLE MODEL”) è comparso (alle 13:00) con una proposta rialzista, protetta sotto i minimi di agosto.
L’apertura in gap ribassista del 29/9 ha testato l’area di minimo, finendo tuttavia con il reiterare la proposta rialzista a fine seduta.
L’allungo al rialzo oltre 9788 ha consentito dal 5/10 di avvicinare e posizionare lo stop protettivo a 9395 punti. Per la seduta odierna, una dinamica che potrebbe mettere sotto osservazione il trend/segnale rialzista corrisponde ad una chiusura di seduta tra 9970 e 10093 senza per altro riuscire a produrre avanzamenti rialzista intraday sopra 10093.
Dax in grafico settimanale
Risalendo l’osservazione Candle Model alla scala settimanale del Dax il riscontro dell’uscita dal trend/segnale ribassista – elaborato a 10650 il 20/8 – si è avuto solo recentemente, al riavvio di questa ottava, in chiusura di lunedì 5 ottobre. La tiepida − per ora − proposta di ripartenza è protetta appena sotto 9325, livello di estrema debolezza della settimana passata.
La relativa distanza dai presidi di protezione lascia aperta la possibilità di modulare l’uso del segnale con incrementi successivi negli eventuali arretramenti all’interno del perimetro di validità dell’ipotesi di ripartenza settimanale.
Dax in grafico mensile
La violazione in debolezza di 10650, oltre che revisionare al ribasso il trend/segnale settimanale aveva ulteriormente deteriorato quello mensile, seppur protetto in ultima istanza in area 9145.
Le debolezze dei due mesi passati (e di quello corrente sin qui) non hanno intercettato lo stop ultimo del segnale, per cui gli va mantenuto il minimo accredito che le indicazioni rialziste delle scale grafiche inferiori − quella settimanale in particolare − possono gradualmente ripristinare e modulare con le loro indicazioni.
Eurostoxx 50 indice
Eurostoxx 50 in grafico giornaliero
Risale alla rilevazione intermedia di seduta del 25/9 la revisione del trend/segnale giornaliero da ribassista a rialzista per l’Eurostoxx 50, protetto – il nuovo segnale − all’inizio a 2970 punti, appena sotto il minimo di agosto. L’arretramento registrato nelle sedute immediatamente successive alla comparsa del segnale non ne hanno decretato l’invalidazione; anzi, alla chiusura del 29/9 è arrivata una configurazione di rinnovo della proposta rialzista, con un InverTrend rialzista giornaliero (vedi capitolo 8 del libro “L’analisi CANDLE MODEL”).
La dinamica successiva racconta di una fase di monitoraggio del trend/segnale rialzista esplicata il 2/10 senza tuttavia rilevare una concreta revisione della lettura operativa.
Nella seduta di ieri l’Eurostoxx 50 ha raggiunto l’area di apprezzamento ideale collegata al Modello rialzista che in rinnovo di quello già esistente si è presentato al 29/9. Ed è alla chiusura di seduta di ieri che si è prodotta una configurazione grafica avversa a quella esistente, tale da decretare al momento l’epilogo della proposta rialzista giornaliera, che sarebbe riattivata solo sopra 3270. Il Modello di debolezza subentrato può farsi interprete di qualche arretramento, idealmente anche sino area 3160.

Eurostoxx 50 in grafico settimanale

Il quadro settimanale dell’Eurostoxx 50 è stato interessato da una protratta fase di monitoraggio – durato ben quattro settimane – prima di elaborare l’uscita dal trend/segnale settimanale ribassista, avvenuta venerdì 25/9. Da lì l’arretramento seguito è stato interpretato dall’analisi Candle Model all’interno di una proposta rialzista che è andata gradualmente rafforzandosi nelle sedute successive, ma che va ugualmente monitorata. La protezione del corrente tentativo di apprezzamento è posta appena sotto i minimi di agosto.
Eurostoxx 50 in grafico mensile
Per quanto riguarda la configurazione grafica mensile dell’Eurostoxx 50, in cui è attivo un monitoraggio sulle chiusure di settimana, alla chiusura di quella appena passata non è maturata pienamente la condizione per una revisione. Da attendere i rilievi di fine ottava presente.
Ma la considerazione del contesto generale ed anche delle scale grafiche inferiori dell’Eurostoxx 50 stesso hanno agevolato intanto la chiusura del trend/segnale ribassista mensile che era scaturito in agosto, dalla violazione ribassista del minimo di luglio 2015, come già commentato nella video-analisi di questo inizio di settimana (http://www.traderlink.it/youvideolive/index.php?hash=556c1c95f1259e1efb8ec981516e2fb0), in attesa delle nuove indicazioni.
Ftse Mib indice
Ftse Mib in grafico giornaliero
In avvicinamento delle ultime resistenze dinamiche di periodo (la media trimestrale dei prezzi, che ora transita in area 22450). Il trend/segnale giornaliero si è mantenuto rialzista sino alla chiusura di seduta di ieri. Esso era maturato alle 13:00 del 25/9 e rinnovato in seguito in chiusura del 29/9 e poi del 5/10.
La protezione iniziale, posta a 20150 (minimo di agosto) è stata in seguito avvicinata a 20475 (alla chiusura del 29/9) e poi a 21050 punti alla chiusura di lunedì 5/10. Dalla chiusura di martedì 6/10 il trend/segnale giornaliero rialzista è stato messo sotto osservazione per il suo mantenimento, ed è arrivata in chiusura di seduta di ieri (7/10) l’indicazione di epilogo della proposta rialzista precedente. Allo stato il trend/segnale giornaliero sarebbe ripristinato rialzista sopra 22450 punti.
La forza relativa di cui gode il Ftse Mib suggerirebbe di calibrare – almeno inizialmente – come indicazione di pausa e arretramento parziale collegato al Modello di debolezza pervenuto ieri sera, da integrare poi con le indicazioni che anche le scale grafiche inferiori forniranno oggi.

Ftse Mib in grafico settimanale

In eguale orientamento – rialzista – si trova ora il quadro settimanale dell’indice nella lettura con analisi Candle Model, avendo rilevato l’uscita dal precedente trend/segnale ribassista (elaborato tale a 22800 il 20/8) in chiusura del 25/9, con annessa indicazione di ripristino ribassista sotto 20150 http://www.traderlink.it/youvideolive/index.php?hash=f0631adc18e730990763c5185381af05 .
La debolezza iniziale insita in questo segnale di apprezzamento ha dato l’opportunità di modulare l’entrata sulla debolezza all’interno del perimetro di validità del segnale, consentendo ora di beneficiare dell’accresciuta forza relativa che il segnale sta manifestando.
Sopra 22450 allungo agevolato sino al test si 22670, di successiva resistenza dinamica. Su incapacità di allungo oltre 22450, da analizzare la configurazione di fine settimana per eventuali nuovi elementi di valutazione.
Ftse Mib in grafico mensile
La novità interpretativa più recente nella lettura grafica del Ftse Mib arriva dal più ampio quadro grafico, quello mensile, che dall’inizio di settimana archivia il segnale ribassista entrato nell’ultima parte di agosto − in area 20950 − per riorganizzare in senso rialzista l’aspettativa mensile.
Si tratta di un segnale per ora di tenue intensità, che individua l’opportunità di sua modulazione su eventuali arretramenti che intervengano da questi livelli. Stop protettivo sotto i minimi di agosto, anche se si tratta in questo caso di un presidio protettivo da gestire con dinamismo.
Ftse Mib: analisi Candle Model al 5 ottobre
Brutte nuove dal mondo reale uguale buone nuove per la propensione al rischio. Questa è stata la chiave interpretativa ultima del mercato in risposta ai dati deludenti del lavoro Usa di venerdì. Dopo il loro rilascio, infatti, ad un iniziale arretramento dell’equity è seguito un recupero ingenerato dall’allontanamento del rialzo dei tassi.
È andata ripescata insomma la logica che fu della maggiore o minore propensione al rischio connessa rispettivamente alla minore o maggiore imminenza della fine del “tapering” ora traslata a quella del rialzo dei tassi in Usa. Per quanto riguarda la segnaletica interpretativa dell’indici Ftse Mib, iniziamo la rassegna partendo dal quadro intraday a 4 ore risalendo poi a quello delle scale grafiche superiori.
Ftse Mib intraday (grafico a candele a 4 ore)
Il segnale di debolezza intraday individuato dall’analisi Candle Model su grafico a 4 ore alle 13:00 dell’1 ottobre ha mantenuto l’indice in ambito di pausa direzionale sino alle 17:00 di venerdì scorso, quando un Modello grafico di ripartenza di breve ha nuovamente riproposto la lettura grafica rialzista, con stop protettivo apposto a 21050 punti indice.
Dopo l’osservazione odierna delle 13:00 non vi sono variazioni nella lettura grafica intraday del Ftse Mib, confermando anche il livello del presidio protettivo. Nuova area di resistenza a 22000/22100.
Ftse Mib giornaliero (grafico a candele giornaliere)
L’ultima revisione intervenuta nella lettura grafica del Ftse Mib in grafico giornaliero risale alle al 25/9 (ore 13:00) quando il trend/segnale daily ha girato al rialzo, con iniziale stop protettivo posto in area 20150 (minimo di agosto).
Abbiamo già commentato negli aggiornamenti passati, tra l’altro anche nella video-analisi di settimana scorsa dell’opportunità di cogliere questo segnale in modulazione su arretramento dell’indice verso il livello di protezione del segnale corrente (cioè sui debolezza all’interno del segnale rialzista)
L’evoluzione grafica successiva ha offerto un segnale di rinnovo di proposta rialzista il 29/9, utile nel nostro caso solo ad avvicinare lo stop protettivo a 20720 punti. In chiusura di seduta dell’1 ottobre, poi, il Ftse Mib è entrato in monitoraggio (sulle chiusure a 4 h) per verificare proprio il mantenimento o meno dell’ipotesi interpretativa rialzista giornaliera. In nessuno dei controlli di venerdì 2 ottobre il monitoraggio ha dato esito utile ad una inversione interpretativa.
Il gap rialzista d’apertura di stamane ha poi consentito l’avvicinamento dello stop protettivo (da oggi a 21050), consentendo inoltre l’interruzione della messa sotto osservazione del trend/segnale medesimo, alla luce del superamento di 21555.
L’obiettivo ideale di questo movimento di apprezzamento si situa intanto in area 22000/22100, su cui è possibile pervengano nuovi elementi di valutazione.
Ftse Mib settimanale (grafico a candele settimanali)
Il commento tecnico del quadro settimanale (analizzato su grafico a candele settimanali) ha rilevato l’uscita dal precedente trend/segnale ribassista (elaborato tale a 22800 il 20/8) in chiusura del 25/9, con annessa indicazione di ripristino ribassista sotto 20150
La debolezza iniziale insita in questo segnale di apprezzamento ha dato l’opportunità di modulare l’entrata sulla debolezza all’interno del perimetro di validità del segnale, consentendo ora di beneficiare dell’accresciuta forza relativa che il segnale sta manifestando.
Ftse Mib mensile (grafico a candele mensili)
La novità interpretativa più recente nella lettura grafica del Ftse Mib arriva dal più ampio quadro grafico, quello mensile, che dall’apertura di stamane archivia il segnale ribassista entrato nell’ultima parte di agosto − in area 20950 − per riorganizzare in senso rialzista l’aspettativa mensile.
Si tratta di un segnale per ora di tenue intensità, che individua l’opportunità di sua modulazione su eventuali arretramenti che intervengano da questi livelli. Stop protettivo sotto i minimi di agosto.
Ftse Mib: analisi Candle Model 2 ottobre
Il Ftse Mib riconosce all’area 21400/21500 la funzione di resistenza sia dinamica (vi transita la media mensile dei prezzi – m21) che statica, in quanto area già di contenimento inferiore del laterale prolungatosi da fine agosto sin oltre la metà di settembre.
Dalla chiusura di ieri sera il trend/segnale giornaliero rialzista (protetto ora a 20450) è entrato sotto osservazione − sulle chiusure a 4 ore – per una sua possibile revisione.
A tal proposito, per il primo controllo, quello delle 13:00 di oggi, è necessaria una rilevazione in negativo dell’indice per capovolgerne la lettura operativa.
Il fatto è che da ieri alle 13:00 insiste un segnale di debolezza in quadro intraday (a 4 ore) dell’indice Ftse Mib − che avrebbe termine solo sopra 21555 − rilasciando in lettura congiunta delle due scale grafiche un antagonismo idoneo a sottrarre capacità direzionale all’indice in questa fase, almeno sino a quando non torni univoca direzionalità proposta.
In uno sguardo allo scenario più ampio del Ftse Mib permane un trend/segnale settimanale rialzista riattivato venerdì 25 settembre, protetto sotto i minimi di agosto.
La dinamica del mese di settembre e della sua chiusura lascia attivo il controllo sulle chiusure di settimana per scorgere una minima tonicità utile a portare a revisione in senso rialzista il trend/segnale mensile, altrimenti debole sin dalla violazione in debolezza dei 20950 intervenuta in agosto.
Ftse Mib: analisi Candle Model 30 settembre
Oggi si completa la candela mensile di settembre, utile per aggiornare i parametri della lettura operativa anche nel quadro mensile del Ftse Mib. In attesa degli elementi definitivi mensili, nelle scale grafiche inferiori dell’indice l’analisi Candle Model rileva attivo un Modello grafico interprete di una recente proposta di ripartenza, tanto nel quadro giornaliero quanto in quello settimanale*, maturate rispettivamente a metà e alla fine di seduta di venerdì scorso.
Come sottolineato nell’aggiornamento di venerdì scorso http://www.traderlink.it/notizie/analisi-tecnica/ftse-mib-dax-ed-eurostoxx-50-con-la-lente-analisi-candle-model_1526847MHJBZ ZWK e ribadito nella video-analisi in avvio di questa settimana http://www.traderlink.it/youvideolive/index.php?hash=f0631adc18e730990763c5185381af05 l’iniziale tenue intensità del segnale di ripartenza – anch’essa commentata nella video-analisi − ha da subito suggerito una modulazione nell’accoglimento del segnale di positività, con gradualità plasmata su parziale avvicinamento dell’area posta a presidio dell’ipotesi interpretativa di apprezzamento.
In definitiva la lettura grafica attuale del Ftse Mib con l’analisi Candle Model ha intercettato un tentativo di ripartenza di breve (giornaliero) e, seppur timidamente, anche settimanale, ben presto alla prova del superamento delle resistenze dinamiche di periodo. Lo stop protettivo del trend/segnale giornaliero è aggiornato da stamane sotto il minimo di seduta di ieri (20450), mentre la protezione settimanale rimane posizionata all’area del minimo di agosto (20150). Per il quadro mensile, non uscito dall’indicazione di debolezza, utilizzando i rilievi di oggi − ultimo di settembre − effettueremo una nuova valutazione alla conclusione dell’ottava in corso. Come sempre nell'analisi Candle Model - che aggiorna le sue valutazioni ad ogni chiusura successiva di candela - spetta alla comparsa di un Modello interpretativo contrario (oltre che all'intercettazione dello stop protettivo di quello in corso) ridefinre la lettura operativa dell'indice.
*Una interpretazione più cauta del segnale settimanale maturato venerdì 25/9 vedrebbe una uscita dal segnale ribassista elaborato a 22800 il 20/8 ed un rientro graduale al rialzo su ulteriore arretramento ribassista verso l’area 20150, per altro già verificatosi nella prima parte della settimana in corso.
Venerdì 25 settembre 2015 ore 9:00
Fiat Chrysler Automobiles. La lente dell’analisi Candle Model sul titolo.

La sbandata del comparto europeo di settore non ha risparmiato FCA, in un riverbero di pesanti penalizzazioni che da Volkswagen il mercato ha esteso ai concorrenti di settore, su voci presunte o presumibilmente attendibili di coivolgimento nell’affare delle emissioni truccate. Il mercato esprime in questa fase un certo scetticismo sul fatto che la questione sia circoscritta ad una singola casa automobilistica.
Fra mezze ammissioni, certezze a metà e diffuse richieste di approfondimento, gli elementi di valutazione della questione sono frammentari e l’incertezza si sa, è linfa di nervosismo e volatilità per il mercato.
Sta di fatto che un titolo, FCA, che raccoglieva diffuso consenso tra gli analisti per la sua storia recente positiva, è stato anch’esso interessato da un cospicuo arretramento delle quotazioni.
È cambiato qualcosa, o sta cambiando qualcosa nella prospettiva del titolo? Forte correzione o inversione, quella in atto?
In definitiva questa è la domanda fondamentale che traders ed investitori sul titolo si pongono.
Ciascun approccio utilizza gli strumenti di cui dispone per formulare la sua ipotesi interpretativa.
Vediamo quello che ci mette a disposizione l’analisi Candle Model per lo scenario di periodo su FCA.
Iniziamo dalla scala temporale massima, quella espressa dal grafico a candele mensili.
Nell’analisi Candle Model il trend/segnale assume l’orientamento che il Modello grafico ultimo indica, soggetto a nuovo vaglio alla chiusura di ogni successiva candela.
La traccia del trend/segnale mensile su FCA ha rilevato una prima perdita del segnale rialzista il 17 aprile 2015, a 14,94 euro, per poi riproporre nuovamente l’ipotesi rialzista il 3 agosto, a 14,46 euro, ipotesi decaduta il 24 agosto, a 12,20 euro, volgendo nuovamente debole, con stop e ripristino rialzista a 15 euro.
La prossima osservazione si svolgerà alla chiusura di settembre, e sarebbe la sostanziale capacità di mantenersi sopra l’area di minimo già raggiunta recentemente − a 11,30 euro − ad attivare un monitoraggio sulle chiusure di settimana (la prima venerdì 2 ottobre) alla ricerca di una minima tonicità utile per aprire all’ipotesi di ripartenza di calibro mensile.
Il ritorno in segnale rialzista mensile per FCA sarebbe interessante perché tornerebbe ad individuare un obiettivo rialzista di ampio respiro posto in area 18,60 euro, ovviamente attivo solo in presenza di un Modello rialzista contingente di calibro mensile.
In assenza delle indicazioni descritte, il trend/segnale mensile rimane votato a debolezza, non di conforto per organizzare già nuovi posizionamenti rialzisti in ottica mensile.
Ma la situazione particolarmente fluida suggerisce di guardare in questa fase anche alla scala grafica inferiore, cioè quella settimanale, da integrare a quella mensile per dare contorno allo scenario di periodo sul titolo.
Nel quadro settimanale FCA ha compiuto un primo test nella seduta di ieri della media di sfondo a 65 periodi, che, seppur non titolata ad invertire l’orientamento del trend/segnale ribassista settimanale in corso, esprime possibilità concrete di una qualche reazione dei prezzi, quantomeno in funzione stabilizzatrice della pressione ribassista.
Solo una capacità di chiudere la presente settimana (oggi) sopra 12,2 euro sarebbe già funzionale ad un monitoraggio per revisione in senso rialzista del quadro settimanale.
Mercoledì 23 settembre 2015 ore 9:00
Il punto tecnico sugli indici europei con l’analisi Candle Model

Quando il mercato metabolizza una storia, ecco che ne rispunta un’altra nuova di zecca, che nemmeno il broker di scommesse più bizzarro aveva pensato di quotare.
La sbandata dei mercati è targata Germania. Il mito tedesco del rispetto delle regole ne esce un po’ ammaccato.
Sta di fatto che tutto il laterale di tre settimane degli indici europei Dax, Eurostoxx 50 e Ftse Mib finisce per tracimare dal lato della debolezza.
Ftse Mib
La maggiore forza relativa di cui ha goduto l’indice italiano si è tradotta in un iniziale tentativo di contenimento della pressione ribassista all’interno del laterale delle ultime quattro settimane. Tentativo riuscito sino alla prima seduta di settimana, confezionando anche un segnale giornaliero di ripartenza, dal veloce epilogo, tuttavia, nella seduta di ieri – martedì – abbandonando area 21400, alla volta di nuovi riferimenti di discesa, primo tra cui area 21150, particolarmente attrattivo dei prezzi nel quadro intraday (in candele a 4 ore).
La protezione del ripristinato trend/segnale giornaliero ribassista viaggia alta in questo momento, a 22010 punti, tale da suggerire uno sguardo anche alla segnaletica intraday (a 4 ore) per modularne il rischio.
Per quanto riguarda le scale grafiche superiori del Ftse Mib, permane orientato a debolezza il trend/segnale mensile, con prosecuzione dei monitoraggi in finale di ogni ottava per verificare la comparsa di qualche novità, in attesa dei nuovi rilievi su cui si potrà contare a fine settembre. Anche il segnale settimanale rimane sotto monitoraggio, rispetto ad un primo segnale di stabilizzazione intervenuto la settimana passata, non sufficiente ad invertire in rialzista l’aspettativa settimanale.
Eurostoxx 50
Prosegue in una dinamica grafica intermedia l’Eurostoxx 50, tra le differenze relative esistenti tra Dax e Ftse Mib, anche se la traccia del segnale giornaliero ricalca quella dell’indice teutonico.
E allora per risalire all’origine del trend/segnale giornaliero in corso, ribassista, occorre tornare alla chiusura di mercoledì 9 settembre, a 3270 punti indice. Una fase di monitoraggio nelle sedute del 16 e 17 settembre non ha dato esito favorevole per la variazione delle indicazioni direzionali in grafico giornaliero dell’Eurostoxx 50, che individua ora la protezione al segnale di debolezza a 3275 punti, dunque in opportunità anche per l’indice paneuropeo di modulare l’aspettativa ribassista anche a seconda delle indicazioni direzionali intraday e di qualche annessa considerazione di money management.
Invariato il quadro superiore, che vede sia il trend/segnale mensile come quello settimanale in orientamento a debolezza, con quest’ultimo ancora soggetto a monitoraggio sulle chiusure di seduta. Come anche per gli altri indici qui osservati, la tenuta dei minimi di agosto per la restante parte di settembre aprirebbe ad un monitoraggio all’inizio di ottobre proprio per il quadro mensile, alla raccolta di eventuali nuovi elementi utili per aggiornare il quadro mensile.
Dax
È un ricordo sfumato di mesi addietro quello di un indice Dax guida e motore dei rialzi dei listini europei, che anzi facevano fatica a mantenere il passo teutonico. Complice anche l’importante apprezzamento messo a segno nel biennio precedente, l’indice tedesco può contare su una resilienza ridimensionata ad un andamento ciclico, più compagna dell’altalenanza che è di altri listini del Vecchio Continente.
La rilevazione della lettura grafica del Dax in grafico giornaliero narra di un trend/segnale ripristinato ribassista in chiusura del 9 settembre, che ha superato indenne de due sedute di monitoraggio (per la sua conferma) nelle giornate del 16 e 17 settembre, presidiato in stop (e reverse al rialzo) al distante livello ora individuato a 10380. Ma qui, a differenza di Ftse Mib e Eurostoxx 50, per i quali abbiamo sottolineato una qualche opportunità di integrare indicazioni intraday proprio per ovviare alla distanza dei presidi del segnale ribassista giornaliero, il Dax è entrato dalla chiusura di ieri sera in monitoraggio sulle chiusure intraday a 4 h, a conferma o meno della prospettiva ribassista. Per il riscontro di stamane, una rilevazione alle 13:00 sopra 9620 darebbe indicazione utile al cambio di lettura operativa, con conseguente ripristino di segnale ribassista giornaliero solo su nuovo affondo sotto 9338.
Dunque il Dax si trova per primo a verificare sostanzialmente la tenuta della struttura di minimo rilasciata il lunedì nero, 24 di agosto.
Invariato il quadro superiore del Dax, con trend/segnale settimanale in orientamento di debolezza ma soggetto al proseguimento del monitoraggio, mentre quello mensile, seppur altamente deteriorato, vede ancora in 9148 il suo ultimo baluardo.
Ftse Mib: analisi Candle Model 20 settembre
Il day after alla mossa della Federal Reserve era atteso movimentato. Se non altro in relazione all’incertezza collegata all’esito, non scontato.
Da un punto di vista grafico in palio c’era l’esondazione dei prezzi da un lato dell’alveo che per tre settimane aveva sostanzialmente contenuto, bilanciandole a turno, le ragioni dell’apprezzamento con quelle della debolezza del Ftse Mib.
Wall Street, dal canto suo, nel residuo di seduta dopo il FOMC aveva pennellato un moderato arretramento, in ripensamento dell’immediato apprezzamento dopo la decisione del fermo tassi.
Così per Piazza Affari, in linea con gli altri indici europei, l’apertura di venerdì è stata all’insegna della debolezza, ma non atipica rispetto a tante altre sedute dell’anno, non consegnata all’impeto, bensì ad una correzione di poco più di mezzo punto percentuale, in linea con Wall Street, per l’appunto. L’estensione della discesa è stata di poi, del prosieguo delle contrattazioni, il cui risultato è stato quello di un quarto approdo dell’argine debole del laterale di periodo. Ancora una volta un ingresso nell’area che tra 21150 e 21510 ha confezionato tutti i tentativi di ripartenza intraday (vedi sezione di grafico a 4 ore), anche se stavolta l’iperbole dell’apprezzamento ha ridimensionato l’apice in area 22150, alla vigilia della decisione di politica monetaria, e non nasconde a questo punto la capacità attrattiva che 21150 esercita nel quadro intraday.
Il taccuino tecnico dell’analisi Candle Model aveva annotato un ritorno in flat-neutrale del trend/segnale giornaliero alla chiusura del 15 settembre.
La nuova annotazione è arrivata venerdì alle 13:00, in ripristino di un trend/segnale ribassista, protetto stavolta a 22185 punti.
Un occhio al contesto degli indici Usa Dow Jones e S&P 500, non ancora scaduti nuovamente in trend/segnale ribassista giornaliero, suggerisce di considerare fluida la situazione anche al di qua dell’Atlantico, almeno sino a quando non si riaffermi una certa uniformità nella segnaletica giornaliera.
Tornando al Ftse Mib, per la prima seduta della settimana entrante, solo una tenuta del minimo del 15 settembre attiverebbe un monitoraggio già a partire dalla chiusura intraday delle 13:00; ogni altra dinamica aggiornerebbe a fine giornata il momento successivo dell’osservazione. Una postilla infine alle scale grafiche superiori del ftse Mib, senza novità di rilievo, debole quella mensile (con prossima osservazione – in monitoraggio − in finale di prossima settimana), solo parzialmente stabilizzata nella sua debolezza quella settimanale, che vedrebbe piena revisione rialzista sopra 22450.
Primo webinar di presentazione dell'analisi Candle Model,
giovedì 17 settembre alle ore 18:00
L'ANALISI CANDLE MODEL. UNA TECNICA INEDITA ALLA PRESENTAZIONE.

Dall'enorme potenziale delle candele giapponesi rimasto sino ad oggi nascosto, nasce una nuova tecnica di analisi grafica operativa, l'analisi Candle Model.
Nel corso del webinar vengono presentate la filosofia e le linee guida dei 9 Modelli grafici che stanno alla base del nuovo approccio, al servizio di un trading veloce come dell'investimento di lungo periodo.
Relatore : Giacomo Moglie
http://videoliveimage.com/onair.php?codconferenza=GM1709
*********************************************************************
Domenica 13 settembre 2015 ore 15:00
Ftse Mib, Dax ed Eurostoxx 50 visti con l’analisi Candle Model

Pareggio, punto e a capo. Il responso settimanale degli indici europei parla di una tregua direzionale, non scontata e per certi versi inattesa dopo le scorribande dei prezzi in giù e su in sonora mortificazione della pur comoda valutazione che il mercato risponde alla piena razionalità.
Questa calma armata parrebbe transitoria, utile a posizionare le antenne sugli aggiornamenti di politica monetaria, stavolta in Usa, che caratterizzerà il giro di boa della settimana entrante.
Al giro di boa di quella appena archiviata un tentativo − per qualche ora effettivo − per la segnaletica di virare nuovamente al rialzo, tanto nel trend/segnale di breve (giornaliero) quanto in quello settimanale dei tre indici. Ma la constatazione che si è solo trattato del riverbero da esuberanza del Sol levante (il rialzo del 7,71% di Tokio, più alto dal 2008) ha significato la successiva convergenza verso la zona mediana del campo da gioco delle ultime tre settimane, dove le medie settimanali e bisettimanali dei prezzi dei tre indici sono state di guinzaglio a tutti ai reiterati tentativi di allontanamento direzionale.
La segnaletica di breve (grafico giornaliero) individua ancora attivo nei tre indici un Modello di debolezza (InverTrend ribassista) comparso alla chiusura di mercoledì 9 settembre, che vedrebbe epilogo sopra i rispettivi massimi del 9 settembre medesimo, oppure con l’eventuale comparsa di una nuova configurazione grafica rialzista di breve, che l’osservazione di fine giornata dovesse individuare.
Le aree (ideali) di primo approdo della pressione ribassista sono rispettivamente poste a 21350 per il Ftse Mib, 9930 per il Dax, 3160 per l’Eurostoxx 50. Ma altri due livelli di estensione del ribasso sono compatibili con l’attuale Modello in corso.
Per quanto riguarda il trend/segnale settimanale dei tre indici − attualmente ancora ribassista − resta soggetto alla prosecuzione del monitoraggio sulle chiusure di giornata per eventuali aggiornamenti, fermo restando che anche il superamento dei massimi del 9 settembre sarebbe idoneo per una sua revisione interpretativa.
Ftse Mib: analisi Candle Model alla chiusura del 9 settembre
Lo spunto rialzista visto nella seduta odierna non riesce nell’impresa ultima di consegnare il Ftse Mib all’aspettativa rialzista, limitando ad una manciata di ore l’effettivo tentativo di scavalcare il crinale interpretativo, ma gettando la spugna con la configurazione restituita in epilogo di seduta.
In realtà la cospicua gittata del gap rialzista in riavvio di sessione giornaliera autorizzava la messa in campo di un monitoraggio per conferire maggiore affidabilità al diretto superamento dell’area dei 22400 punti, presidio ultimo del trend/segnale ribassista giornaliero, magari integrando le indicazioni direzionali di una scala grafica ben più dinamica, come quella oraria, visto anche l’arrivo in zona grafica della media mensile dei prezzi, in valenza di resistenza dinamica giornaliera.
Dunque un trend/segnale giornaliero ripristinato − a stretto giro − ribassista, (con presidio ora elevato oltre i massimi di seduta odierna), che lascia senza esito utile anche il monitoraggio odierno (sulle chiusure di seduta) per la possibile revisione del trend/segnale settimanale, ancora in orientamento di debolezza, ad oggi.
La protratta titubanza che aleggia nel quadro settimanale – con una sequenza di monitoraggi che da ormai una settimana e mezzo manca l’appuntamento per una revisione in senso rialzista dell’indice – ha fornito terreno fertile ai capovolgimenti di fronte, ravvicinati e senza ulteriore seguito, che si sono alternati in questa prima frazione di settembre.
In riferimento al contesto offerto dagli indici europei Dax e Eurostoxx 50, il taccuino tecnico del trend/segnale giornaliero annota una eguale evoluzione nella seduta odierna, con un temporaneo sforamento al rialzo dei livelli di presidio del segnale ribassista, con quest’ultimo ripristinato tale in finale di seduta (per via di un Modello denominato InverTrend ribassista), e con il riscontro di fine giornata parimenti inutilizzabile per un ravvedimento in senso rialzista del trend/segnale settimanale.
Venerdì 4 settembre 2015 ore 9:00
Ftse Mib: analisi Candle Model 4 settembre
Non è stato conclusivo il pur cospicuo rialzo di ieri per dare immediata fioritura all’aspettativa rialzista del Ftse Mib.
La colomba BCE ha trainato il volo dei prezzi sino alle altitudini perlustrate in riavvio di settimana, con il massimo relativo di venerdì 28 agosto, a 22276, rinnovato con quello di ieri a 22291 punti.
Una sortita rialzista che approda comunque nell’area strategica per l’orientamento della segnaletica operativa del Ftse Mib, tanto giornaliera quanto settimanale. Il quadro daily avrebbe bisogno a questo punto di un nuovo passaggio al rialzo sopra area 22291 per ripristinare il trend/segnale rialzista, facendo particolarmente attenzione alle insidie che permangono sotto i 22380 punti, attrezzando dunque un monitoraggio minimo a bontà dell’eventuale allungo sopra 22291.
Lo stop protettivo si attesterebbe, nel caso, a 21425 punti. Ma la valenza assegnata ad un nuovo allungo sopra il massimo di ieri – capace di traghettare i prezzi anche oltre 22380 – si estenderebbe a questo punto anche al quadro settimanale, in ripristino di una proposta di apprezzamento (persa il 20 agosto con il cedimento dei 22800 punti) che partirebbe leggermente titubante a causa del protratto monitoraggio prima della maturazione. La distanza dello stop protettivo settimanale (minimo di settimana passata) suggerirebbe in caso di ripristino dell’orientamenti rialzista di adottare una cautela declinata con una ridotta esposizione iniziale o una protezione a partire dai presidi del trend/segnale giornaliero.
Risulta a questo punto rilevante non abbandonare in debolezza l’area ieri riconquistata dall’indice, perché favorirebbe uno scenario di pressione ribassista di entità superiore a quella vista nella prima parte di questa settimana.
Una nota di contesto infine rispetto alla segnaletica di due altri indici europei, il Dax e L’Eurostoxx 50. Essi si trovano in condizione tecnica similare (anche se i Modelli grafici sono leggermente diversi), ovvero un Dax che sopra 10385 vedrebbe ripristinare i nuovi orientamenti rialzisti, con presidio stretto comunque fino a superamento di 10440; mentre l’Eurostoxx 50 riagguanterebbe le prospettive rialziste sopra area 3302.
Nel caso di ripristino rialzista, restano necessari monitoraggi minimi sulle rotture, e l’inderogabile controllo a fine seduta.
Lunedì 31 agosto 2015
Il punto sui principali indici con l’analisi Candle Model
Le turbolenze di inizio estate portate da Grecia e Cina erano state influenti ma sostanzialmente non di contagio dei mercati globali.
Le turbolenze di questa seconda tornata di instabilità giunte sui timori di frenata dell’economia del Dragone hanno invece assunto dinamiche da crisi sistemica (seppur confinata alla durata di tre sedute).
Dopo un avvio in autentico panic selling l’ottava si è conclusa con il totale recupero dello smottamento delle quotazioni.
Dopo la rivisitazione della base dei prezzi di inizio gennaio 2015 (per Dax ed Eurostoxx 50) ed inizio febbraio per Ftse Mib (allora preparatorie dei rispettivi rialzi messi a segno nel primo trimestre), si passano ora in rassegna gli indizi sulla portata del presente apprezzamento, sul crinale tra rimbalzo e ripartenza.
Gli indici presenti non sono ancora completi per estendere al quadro superiore i recuperi che hanno già investito ed interessato il quadro di breve (grafico giornaliero). Relativamente più delicato il quadro tecnico degli indici Usa.
Ftse Mib
Incursione ribassista degna di nota quella vista per il Ftse Mib, sino a lambire area 20000 (20158) nel momento di massima pressione ribassista, nel pomeriggio di lunedì 24 agosto.
È stata l’energica capacità di recupero e la configurazione grafica ad essa associata a definire alle 13:00 di martedì 25 agosto (a 21362) e qualificare il repentino rimbalzo in segnale di ripartenza di breve (in grafico giornaliero), seppur in un contesto del più ampio quadro generale in sensibile deterioramento.
Ci si riferisce al trend/segnale settimanale, virato ribassista dall’apertura del 20 agosto, con la violazione ribassista dei 22800, e poi dall’irruzione ribassista dei prezzi anche al di sotto di 20930, già area di minimo di luglio, in deterioramento anche del trend/segnale mensile. Ma quella attuale è una fase pregna di monitoraggi.
Per quanto riguarda il trend/segnale mensile, senza eccessivo allontanamento dai corsi attuali, la chiusura di agosto restituisce una candela mensile di sostanziale tenuta, nell’ambito di una configurazione grafica che autorizza ancora a cercare elementi utili (una chiusura settimanale più tonica di quella appena archiviata) per riagguantare la prospettiva rialzista.
Ma una prospettiva di ampio respiro di nuovo ottimista deve prima passare per il necessario miglioramento di quelli inferiori. In dettaglio, ne passiamo in rassegna i parametri interpretativi.
Il quadro di breve ha intercettato un trend/segnale rialzista da martedì, come si diceva, per poi perdere tale segnale venerdì 28 agosto alle 13:00 (a 21927). Al momento il ripristino della view rialzista di breve vi sarebbe appena sopra 22380.
Sotto osservazione resta anche la dinamica settimanale, ribassista dalla violazione in debolezza dei 22800 punti (dal 20 agosto) con un’indagine aperta sulle chiusure di giornata per un possibile rientro in prospettiva rialzista (ora non ancora riattivata).
Dax
Si è estinta con il primo trimestre 2015 la condizione di maggior forza dell’indice tedesco rispetto agli indici europei. Da allora viaggia invece in una posizione di maggiore debolezza, evidente rispetto al Ftse Mib, violando per primo i minimi di luglio, che pure sostenevano l’ipotesi successiva di apprezzamento.
Il capitombolo di settimana trascorsa dunque è stato tale anche per l’indice tedesco, senza tuttavia spazzare l’ultimo presidio del segnale positivo mensile, presidio posto a 9148 rispetto ad una estrema debolezza di agosto di 9338.
Dunque un segnale mensile ammaccato, ma meno idoneo al momento ad inseguire i capovolgimenti di fronte della fase attuale.
Anche per il Dax la configurazione maturata martedì 25 agosto alle 13:00 (a 10032 punti) ha fatto girare al rialzo (in tentativo rialzista) il segnale di breve (a candele giornaliere), dopo che tale trend/segnale si era mantenuto ribassista dalla mattina del 10 agosto, da area 11450. La cronaca ultima del trend/segnale giornaliero ci racconta di una sua sospensione (con annessi rischi ribassisti) da venerdì 28 agosto alle 13:00, ed un suo ripristino al rialzo che a questo punto si avrebbe nuovamente solo sopra i 10438 punti.
Non ancora ridefinita risulta anche la lettura grafica in scala settimanale, tornata ribassista con la violazione ribassista dei 10650 punti (giovedì 20 agosto) ed ora in monitoraggio sulle chiusure di seduta per verificare se va in maturazione un ripristino di segnale rialzista settimanale.
I rilievi delle prossime sedute sono a questo punto determinanti per la ricostruzione di una nuova prospettiva di apprezzamento.
Eurostoxx 50
Il significativo deterioramento tecnico non risparmia nemmeno l’Eurostoxx 50, che, in realtà, già con lo scivolone di mercoledì 12 agosto aveva infranto al ribasso la protezione dell’ipotesi rialzista settimanale, senza produrre alcun segnale o configurazione idonea di tenuta su cui mantenere tale lettura grafica.
Proprio la prospettiva settimanale è adesso in monitoraggio per un eventuale ripristino di prospettiva rialzista: sopra area 3305 avremmo indicazione concreta di iniziale ripristino di view rialzista, con stop (distante) nel caso a 2920 punti indice.
Eguale monitoraggio attraversa il più ampio quadro mensile dopo la rimozione dei minimi di luglio intervenuta di recente, ma toccherà attendere una idonea chiusura di settimana (tonica) per cogliere il segnale di ripartenza anche mensile.
Per il resto, spetta alla più dinamica lettura in grafico giornaliero seguire con più aderenza le forti fluttuazioni della recente fase, che racconta di un trend/segnale giornaliero tornato in proposta rialzista anche per l’Eurostoxx 50 alle 13:00 del 25 agosto, dopo che si era mantenuto ribassista dai 3455 punti del 19 agosto. In chiusura di venerdì l’entrata in monitoraggio della dinamica di breve (sulle chiusure intraday a 4 ore).
S&P 500
Buona anche da parte dell’S&P 500 la capacità di rialzarsi dal veemente scarto del toro rialzista*. Ciò nonostante, non si ravvisano ancora configurazioni rialziste di ampio respiro, ma solo un segnale di ripartenza al rialzo di breve (su grafico giornaliero) maturato mercoledì a meta seduta a NY ( a 1908 punti) ancora in corso, con stop (e ripristino ribassista a 1867). Dunque una situazione di breve di recupero che non raccoglie elementi sufficienti per elevare il recupero visto ad aspettativa di quadro generale. Anzi, la perdita del segnale rialzista di breve, nel contesto attuale aprirebbe a fasi di debolezza potenzialmente ancora concitate.
*I livelli protettivi delle ipotesi precedenti ipotesi rialziste nelle diverse scale grafiche erano i seguenti:
• 2052 per il trend/segnale giornaliero rialzista, in ultima data configurato in chiusura del 12 agosto; • 2052 di protezione anche del quadro settimanale;
• 2039 ultimo presidio a protezione dell’ipotesi rialzista mensile.
Dow Jones
Situazione tecnica di breve (grafico a candele giornaliere) positiva nell’ambito di un più ampio quadro generale che attende qualche ulteriore elemento prima di ipotizzare che la turbolenza sia alle spalle.
La debolezza di giovedì 20 agosto, spingendosi sotto i 17125 punti − elevati a sentinella del trend/segnale giornaliero e settimanale − aveva orientato nuovamente al ribasso le aspettative del Dow Jones.
Il recupero di mercoledì 26 agosto, già alla rilevazione di metà giornata ha diviso le sorti dei due trend/segnali, portando quello giornaliero a rialzista, dove ancora si trova, mentre quello settimanale rimane ancora in monitoraggio per orientare nuovamente al rialzo la sua lettura. In dettaglio, una chiusura di seduta giornaliera sopra i 16655 estenderebbe al proposta rialzista anche al quadro settimanale, con stop (nel caso) appena sotto i minimi di settimana trascorsa.
In osservazione anche i livelli di chiusura di agosto, auspicati sopra 16563 per poter cercare nelle prossime chiusure settimanali possibili segnali di ripartenza nel trend/segnale mensile, altrimenti ribassista ( in maniera continuata dalla prima decade di giugno). Nasdaq Composite
Muscolare il recupero messo a segno dal Nasdaq Composite nelle settimana passata, recuperando tutto lo smottamento del lunedì nero ed anche una parte della debolezza della settimana che lo ha preceduto. I rilievi di fine agosto saranno utili ad aggiornare o meno il trend/segnale mensile volto a ribassista durante il mese violando il presidio mensile dei 4888 punti.
Intanto la lettura grafica di breve (in grafico giornaliero) racconta di un trend/segnale ritornato rialzista il 25 agosto (da ribassista in cui si era scaduto da 4945 del 20/8) che tuttavia è entrato dalla chiusura di venerdì in monitoraggio (per il suo mantenimento) e che vi resterà sin tanto non superi 4857 punti.
Parimenti in monitoraggio risulta il trend/segnale settimanale, che sopra 4857 potrebbe già fornire indicazione di ripristino rialzista, con stop sotto i minimi di settimana scorsa, nel caso.
Mercoledì 26 agosto ore 9:00
Indici europei al primo tentativo di rialzarsi
È stato muscolare il rientro dal sell-off del Lunedì nero da parte degli indici europei.
La discesa di riavvio di ottava, impetuosa e permeata da panic selling, ha fatto rotolare i prezzi, ricacciandoli in aree frequentate ad inizio febbraio 2015 (per il Ftse Mib) o ad inizio gennaio di quest’anno per il Dax e l’Eurostoxx 50.
Da quelle basi essi si erano rimessi in marcia per il rialzo che, senza troppa discontinuità, è poi proseguito sino alla metà di aprile.
La dinamica giornaliera attuale (su grafico a candele giornaliere) scorge elementi di valutazione da integrare al quadro di più ampio respiro che risulta leso ed orfano della sua precedente vocazione rialzista, che gli attesi rilievi di fine settimana (per il quadro settimanale) e di lunedì prossimo (per il quadro mensile) confermeranno o meno.
Nell’attesa, l’attenzione adesso è nel dare lettura di questo tentativo (di breve) di riappropriarsi della prospettiva rialzista da parte degli indici europei. In modalità parallela per gli indici europei Ftse Mib, Dax ed Eurostoxx 50, dalla configurazione grafica preliminare arrivata in chiusura di lunedì 24 – e completatasi alla rilevazione intraday di ieri alle 13:00 – ha fatto capolino una configurazione in grafico giornaliero di tentativo di ripartenza, il cui stop protettivo resta confinato appena ad di sotto dello scivolone di inizio settimana.
Per i cultori dell’analisi Candle Model si tratta di un InverTrend rialzista giornaliero, maturato rispettivamente dalla configurazione grafica che contempla la discesa − comune − di lunedì con la seduta del 9 febbraio per il Ftse Mib, del 5 gennaio per il Dax e per l’Eurostoxx 50.
I rispettivi obiettivi ideali minimi sono stati già agguantati (21070 per il Ftse Mib, 9928 per il Dax, 3192 per l’Eurostoxx 50). Serve ora ulteriore capacità propulsiva per traghettare il quadro tecnico complessivo oltre la mera stabilizzazione a cui si confà la sintesi interpretativa attuale.
La distanza dello stop protettivo – dovuta all’ampia falcata del procedere dei prezzi – impone considerazioni inerenti ad un più mite calibro espositivo (a minor detrimento di un eventuale stop), oltre che l’opportunità di ricorrere alla segnaletica delle scale grafiche inferiori (intraday in questo caso) per modulare in maniera più efficace questo primo tentativo di ripartenza di breve, il cui affrancamento dalla temporaneità passa dai nuovi elementi di valutazione delle prossime sedute.
Lunedì 14 agosto ore 10:00
Il punto tecnico sul Forex +Oro + petrolio WTI con l’analisi Candle Model
I timori di una frenata globale fanno arretrare il Biglietto verde.
Tra le maggiori valute, non si avvantaggiano di tale debolezza la Sterlina inglese ed i Dollari commodity, anch’essi nel mirino.
In area 1,1450-1,15 il cambio Eur/Usd in test della sua capacità di apprezzamento; Yen sotto area 122,50, che già aveva riflesso la forte avversione al rischio dei mercati nei primi giorni di luglio.
Sotto 120,40 perdita del segnale rialzista mensile da parte del cambio Usd/Yen.
Cross Eur/Gbp uscito dal segnale ribassista di medio periodo alla fine di settimana appena trascorsa.
Dollar Index ancora in segnale ribassista settimanale.
Eur/Usd
L’apprezzamento del cambio giunge in un’area di monitoraggio (1,1422-1,1534) idonea ad aggiornare le indicazioni direzionali del cambio nelle prossime sedute, o quanto meno ad aggiornarne i parametri di protezione.
L’ultimo aggiornamento della segnaletica interpretativa dell’Eur/Usd è datato 12 agosto, giorno della terza svalutazione pilotata dello Yuan, in cui il cambio ha rinnovato il trend/segnale rialzista di breve (giornaliero), allineandolo a quello settimanale (già in proposta rialzista), corredati dei relativi stop protettivi (1,09 e ¼ e 1,0815).
L’ingresso nell’area di monitoraggio citata individua i seguenti momenti di controllo dei segnali rialzisti in corso:
TREND/SEGNALE GIORNALIERO:
• per il più dinamico trend/segnale giornaliero avvicinata stamane la protezione del segnale a 1,1105, senza omettere l’indagine sulle chiusure di seduta per la conferma rialzista; intanto una chiusura di seduta odierna inferiore sotto 1,1444 metterebbe sotto osservazione il segnale rialzista di breve.
TREND/SEGNALE SETTIMANALE:
• rialzista, con stop protettivo avvicinato stamane a 1,0925, in attesa del successivo controllo, a fine settimana, che se inferiore a 1,1444 metterebbe sotto osservazione il segnale settimanale.
Resta inteso che in assenza di eventi grafici utili (come quelli citati) per mettere sotto osservazione il segnale ion corso, la prospettiva rimane rialzista.
Una notazione ulteriore che investe il trend/segnale settimanale riguarda l’area di approdo in una eventuale proposta ribassista, che mirerebbe ad un ritorno a 1,0820, ma solo una volta individuato un idoneo Modello ribassista, ora non presente.
Infine un cenno al quadro mensile, ora immutatamente – e parzialmente ribassista − in antagonismo all’orientamento dei segnali che in scale grafiche inferiori hanno accompagnato l’apprezzamento recente del cambio.
US Dollar index
Il segnale ribassista in corso vede un deprezzamento possibile intanto sino area 93,50, per poi (eventualmente) aggiungere nuovi elementi di valutazione in aggiornamento. Una chiusura di seduta odierna sopra 94,80 potrebbe aprire ad uno stop temporaneo della debolezza in corso, mentre l’area tra 93,60 e 04 potrebbe fornire nuovi elementi di valutazione di breve.
Usd/Yen
Al segnale ribassista settimanale (maturato venerdì 14 agosto a 124,31) si è accodato anche quello giornaliero mercoledì 19 agosto (a 123,75).
La temporanea incursione ribassista di stamane sotto 120,40 ha sospeso il segnale rialzista di calibro mensile sul cambio;
Eur/Yen
Non nitido il percorso in grafico mensile, per cui sono attesi elementi utili di valutazione a fine agosto. Il trend/segnale settimanale in corso è moderatamente rialzista, protetto a 133 e ¾.
Quello giornaliero, analogamente rialzista, è protetto a 136,05.
Eur/Gbp
La settimana appena archiviata porta novità nella lettura grafica del cambio Gbp/Usd.
Nell’ultima seduta di ottava trascorsa, in attraversamento ascendente di 0,7225 va in inversione al rialzo il trend/segnale settimanale, ora protetto a 0,6950.
Nella chiusura di settimana trascorsa esce da ribassista il trend/segnale mensile.
Gbp/Usd
Mensile solo moderatamente rialzista.
Trend/segnale settimanale solo moderatamente rialzista, con stop protettivo a 1,5420.
Componente pronunciata di erraticità nel breve.
In monitoraggio il trend/segnale di breve (in grafico giornaliero), sin tanto resti sotto 1,5717.
Aud/Usd
Il Dollaro australiano soffre la natura di valuta commodity nel contesto attuale.
Il test e la violazione temporanea al ribasso si 0,7210 di stamane accantona la momento la proposta di rimbalzo che la settimana di ferragosto aveva elaborato.
Ora spetta alle nuove ricognizioni in sede di chiusura di seduta e poi di settimana raccogliere eventuali elementi da cui rielaborare il quadro ribassista.
In dettaglio, per la seduta odierna sarebbe una chiusura a NY sopra 0,7269 a fornire un primo elemento di rivalutazione, mentre per quanto concerne la chiusura settimanale, essa si dovrebbe attestare sopra 0,7277 per fornire analogo segnale preliminare.
Il contesto più ampio (quello mensile) rimane in orientamento ribassista.
Nelle fasi pro-Dollaro è il cambio che ha un buon potenziale di indebolimento (nel lungo periodo), sino ad un obiettivo in area 0,60, massima debolezza espressa nell’autunno del 2008
Nzd/Usd
Prosegue in segnale settimanale rialzista (da 0,6570, maturato , il 18 agosto in chiusura, tuttavia senza significativa energia propulsiva, con stop a 0,6465.
Il superamento di 0,6650 ha revisionato in senso rialzista anche il trend/segnale di breve (su grafico giornaliero) giusto nella seduta di venerdì 21 agosto, protetto a 0,6548. Rimane improntato a debolezza il quadro mensile.
EUR/CHF
Sostanzialmente neutrale in quadro di riferimento con la segnaletica attuale.
Nell’ambito di un quadro settimanale che non vede ancora invalidata l’ipotesi rialzista (con stop a 1,0530), la discesa sotto 1,0827 di lunedì 17 agosto lascia aperto ad un momento di debolezza, che procura neutralità al bilancio del trend/segnale giornaliero. Ripristino giornaliero rialzista a 1,0895.
USD/CHF
La struttura grafica settimanale denota una attrattiva al ribasso l’area 0,91, che può ambire a target di deprezzamento nelle fasi di arretramento del Biglietto verde.
Il trend/segnale di breve (su grafico giornaliero) revisionato ribassista, con stop e ripristino rialzista a 0,9780.
ORO
Trend/segnale settimanale rialzista, con stop a 1070 Dollari, da fine luglio.
Trend/segnale mensile ancora ribassista, con stop protettivo a 1232 Dollari.
Dalla chiusura di venerdì 31 luglio è entrato in interpretazione neutrale, sintesi del segnale mensile ancora ribassista che va coniugato con il tentativo di rimbalzo di calibro settimanale inaugurato proprio dall’ultima chiusura settimanale (e mensile) di luglio, a 1095. Sotto 1071 Dollari nuovamente in allineamento ribassista della segnaletica operativa di periodo.
OIL WTI
Con quella appena archiviata, sono 8 le settimane consecutive di discesa del WTI: più di un mese e mezzo di flessione con perdita di un terso della quotazione, dai 60 Dollari di fine giugno.
La visione di lungo del petrolio rimane improntata a debolezza (area 36 Dollari - minimi di dicembre 2008), anche se vanno raccolti i livelli ed i segnali che interrompono temporaneamente tale visione di periodo, ora non presenti.
Va quantomeno attesa una configurazione utile in grafico giornaliero per autorizzare un’ipotesi di rimbalzo.
Le analisi proposte hanno solo finalità di lettura grafica con analisi Candle Model, senza costituire sollecitazione alcuna ad effettuare operazioni nei cambi o in qualsiasi altro strumento finanziario.
18 agosto 2015 -Il punto sui principali indici: analisi Candle Model
La debolezza della settimana archiviata ha inciso in maniera variegata nella struttura grafica dei tre indici europei. Una correzione fisiologica per il Ftse Mib, che ha contenuto la pressione ribassista nel semiquadrante superiore di periodo , mentre l’arretramento ha assunto connotazione importante per il Dax, che ha ceduto gran parte del terreno rialzista guadagnato in luglio.
Gli indici europei sono ora impegnati in configurazioni di ripartenza di breve.
Sul fronte Usa, apprezzabile la tenuta dell’area tra 2044 e 2069 per l’S&P 500, mentre il Dow Jones, più fragile negli ultimi due mesi, manifesta un primo tentativo di ripartenza.
Ftse Mib
IL Ftse Mib riesce a confinare la debolezza della settimana archiviata nel semiquadrante superiore rispetto al movimento di recupero messo a segno in luglio.
La configurazione grafica dell’indice mostra ancora una proposta mensile rialzista, rinnovata– seppur temporaneamente − con la capacità di luglio rinnovare i massimi dell’anno.
Dalla chiusura di seduta di lunedì 17 agosto, inoltre, gira nuovamente al rialzo anche il trend/segnale ricavato in grafico settimanale (ribassista dall’apertura del 27 luglio), protetto ora a 22800 punti.
Dunque una fase di ricostruzione della prospettiva rialzista che verte intanto sulla tenuta di area 22800 per non vedere vanificare l’intento rialzista che la base dei prezzi sta elaborando da alcune sedute a questa parte.
Dax
Rispetto ad un quadro superiore interessato da segnale rialzista in corso, tanto di calibro mensile (da gennaio 2015, a 10150), indebolito nel secondo trimestre, ma ancora in corso, e da quello settimanale (datato 10 luglio) con stop distante, a 10650 punti.
È un segnale di ripartenza di breve (in grafico giornaliero) che a questo momento manca all’appello per tornare a coltivare in pieno l’opzione rialzista del Dax. Il trend/segnale di breve, infatti, viaggia ancora ribassista dalla mattina del 10 agosto (da area 11450), ma, completato un target ribassista − situato appena sopra l’area 11000 − adesso un monitoraggio ricerca una eventuale configurazione rialzista di breve che rilanci la prospettiva rialzista. Per la seduta odierna, chiusure intraday (ore 13:00 e poi 17:00) superiori all’area 10940/10950 potrebbero già maturare un’idonea configurazione per la revisione del segnale di breve.
Eurostoxx 50
Il momento correttivo di settimana trascorsa dell’Eurostoxx 50 è stato di entità intermedia tra quella importante del Dax e quella più “fisiologica” che ha interessato il nostrano Ftse Mib.
La discesa dei prezzi sotto 3545 (presidio della view rialzista settimanale) ha temporaneamente ridimensionato le aspettative settimanali in termini di positività dell’Eurostoxx 50, senza tuttavia precludere definitivamente tale prospettiva.
In particolare, è la dinamica di breve (in grafico giornaliero) che si incarica di rintracciare un Modello utile all’ipotesi di ripartenza, che è arrivato ieri sera in chiusura di seduta. Stop e ripristino di debolezza di breve appena sotto 3456, minimo della sessione di ieri.
S&P 500
Buona la capacità di recupero manifestata dal maggior indice Usa nella settimana passata, già in chiusura di mercoledì 12 agosto per quanto riguarda la dinamica in grafico daily (trend/segnale giornaliero), e poi nel corso della seduta di lunedì 17 con il superamento di 2093, su cui anche il trend/segnale settimanale ha virato nuovamente verso una proposta rialzista.
L’area compresa tra 2044 e 2069 continua a proporsi di ripartenza per l’indice americano, anche se adesso serve un allungo più significativo per uscire dall’orbita attrattiva che tale area continua ad esercitare ormai da diverse settimane. 2019 il presidio di calibro mensile, sentinella dello scenario mensile di apprezzamento.
Dow Jones
Prova a raddrizzare la prospettiva il Dow Jones, che si è contraddistinto da due mesi a questa parte per la sua segnaletica improntata prevalentemente a debolezza, nell’ambito di una struttura grafica più fragile rispetto agli altri maggiori indici Usa.
I supporti di medio periodo soccorrono in questa fase ad arginare la pressione ribassista, contribuendo ad elaborare ipotesi di ripartenze, come quelle appena configuratesi tanto nella scala grafica settimanale − per ora in maniera moderata − ed in quella giornaliera.
In dettaglio, in chiusura di seduta di mercoledì 12 agosto, con una configurazione utile generata dal recupero messo a segno nella seconda parte di seduta, ed in rielaborazione del deterioramento appena occorso, il trend/segnale giornaliero è tornato rialzista, con stop protettivo attestato a 17125 punti. In chiusura di seduta di venerdì 14 agosto (a 17477 punti) è arrivata poi la propagazione del segnale di ripartenza anche alla scala grafica settimanale, che ora viaggia in proposta rialzista, protetta anch’essa a 17125 punti indice.
Martedì 4 agosto ore 16
Video-analisi operativa CANDLE MODEL degli indici europei Ftse Mib, Dax ed Eurostoxx 50, nelle scale grafiche giornaliera, settimanale e mensile
http://www.traderlink.it/youvideolive/index.php
Ftse Mib: analisi Candle Model 4 agosto
Si rialza il Ftse Mib e volge nuovamente lo sguardo verso i 24000, nell’intenzione di cercare dimora più stabile oltre, dove pure ha accampato i suo prezzi nell’ottobre del 2009, e poi per un lungo tempo prima dell’ottobre del 2008.
L’epilogo del mese di luglio, contando anche nello scatto fatto in dirittura di chiusura, ha lasciato invariato il trend/segnale mensile rialzista, rinnovato tale un paio di settimane or sono, protetto sotto la massima debolezza espressa in luglio.
Così come l’ultimo scorcio operativo di luglio è stato foriero del ripristino del segnale rialzista di breve (in grafico giornaliero), con il superamento di 23500, in chiusura di venerdì 31, riportando l’aspettativa sul quadrante positivo, dopo che essa era stata bruscamente sconfessata in apertura di settimana trascorsa.
La protezione del ritrovato trend/segnale giornaliero rialzista si attesa ora a 22950 punti indice.
Dunque una capacità di organizzare nuovamente le mire rialziste, ora mancanti solo del trend/segnale settimanale che rimane latitante sin tanto il Ftse Mib non getti nuovi prezzi oltre i 24160 punti. Oltre tale asticella avremmo un nuovo e totale allineamento al rialzo della segnaletica operativa, dalla scala grafica giornaliera a quella mensile, rendendo tale terreno fertile per un’inedita direzionalità nell’apprezzamento.
Lunedì 3 agosto 2015 ore 15:00
analisi Candle Model indici USA
La chiusura del mese di luglio non rilascia elementi significativi in variazione della lettura operativa degli indici americani, tra i quali il Dow Jones persiste inquadrato in una struttura grafica relativamente più debole.
Ma procediamo per ordine.
S&P 500
Con forza intermedia rispetto agli altri indici qui presi in considerazione (Nasdaq Composite e Dow Jones), il maggior indice Usa ha espresso capacità di tenuta alla pressione ribassista della penultima settimana di luglio, lasciando sostanzialmente inviolata l’area di minimo che invece nella prima parte di luglio aveva sintetizzato la maggiore debolezza che Grecia e Cina avevano diffuso, influenzando in parte senza contagio a panico del contesto finanziario globale.
Mentre area 2039 si conferma di presidio del trend/segnale mensile rialzista, confermato dalla candela di luglio, la capacità di recupero dei 2100 punti in finale di settimana appena trascorsa ripropone rialzista anche il trend/segnale interpretato su scala grafica settimanale, protetto in maniera modulata dai 2063 punti indice in questa fase.
Anche il più dinamico segnale interpretativo giornaliero viaggia in questo momento rialzista, di nuovo, dal 28 luglio, protetto in maniera relativamente distante, a 2044 punti indice. Dunque una lettura interpretativa allineatamente rialzista quella che registra l’analisi CANDLE MODEL nella configurazione delle diverse scale grafiche dell’S&P 500, con assoluta rilevanza che assume la tenuta della fascia 2039-2044, sentinella delle ipotesi rialziste sull’indice.
Nasdaq Composite
In luglio il Nasdaq Composite ha espresso uno slancio capace di rinnovare e sopravanzare i precedenti massimi, in linea con la propensione all’apprezzamento che l’indice ha cercato di coltivare anche nel secondo trimestre, riuscendovi in minor misura che nei precedenti.
Iniziando dalla fotografia del Nasdaq Composite nelle scale grafiche superiori (mensile e settimanale), l’analisi CANDLE MODEL rileva un comune trend/segnale rialzista, rispettivamente protetti a 4088 e 5025 punti indice.
La situazione contingente – in grafico giornaliero – narra di un segnale di debolezza inaugurato alla chiusura di venerdì 31 luglio, che avrebbe epilogo solo su capacità di sopravanzare al rialzo i 5155 punti − massimo dell’ultima seduta di luglio − oppure, come sempre nell’approccio Candle Model, su una nuova configurazione grafica che proponga nuovamente l’ipotesi rialzista.
Dow Jones
Resta una costante degli ultimi mesi quella che vede il Dow Jones interessato da un’alternanza di segnaletica che non è riuscita quasi mai ad elaborare una univoca ipotesi direzionale.
Il trend/segnale mensile, aperto a debolezza dalla prima decade di giugno, non trova sufficiente beneficio dalla tenuta e dal recupero parziale di fine luglio per revisionare l’aspettativa mensile.
La situazione grafica settimanale e giornaliera invece darebbero possibilità di accodarsi a spunti rialzisti rispettivamente su una chiusura di seduta sopra area 17750 e sulla capacità di sopravanzare al rialzo area 17785. In assenza di tali indizi, mancherebbero gli elementi per indirizzare nuovamente al rialzo l’aspettativa rispettivamente settimanale e giornaliera del Dow Jones.
Ftse Mib: analisi Candle Model 30 luglio
Propende alla stabilizzazione la struttura che la settimana corrente disegna al suo giro di boa, in contenimento della pressione ribassista che al riavvio di ottava aveva comportato la revisione interpretativa dell’indice.
Le principali medie settimanali si confermano asserragliate nell’angusto spazio tra 23170 e 23230 nella dinamica settimanale, mentre segnalano tra i 23000 e 23500 punti il campo grafico in cui si accinge a riorganizzare le sue intenzioni direzionali di breve periodo.
La configurazione grafica di breve consente in questa fase l’avvicinamento del livello protettivo del segnale di debolezza in corso, in area 23470, con l’avvertenza di filtrare l’eventuale spunto ad esso superiore vista la presenza prossima (23500) del citato riferimento di resistenza giornaliera.
Ad ogni modo l’eventuale allungo rialzista oltre 23470 dovrebbe accompagnarsi ad una chiusura di seduta superiore a 22387, pena la concreta possibilità di decretare fallito tale eventuale tentativo.
Rimane di particolare interesse infine l’osservazione del livello di chiusura di domani, fine di luglio, per il mantenimento della proposta rialzista che l’allungo mensile oltre 24100 aveva riproposto il 20 luglio.
Ftse Mib: analisi Candle Model 28 luglio
Torna complicato conservare ottimismo nella prospettiva di breve del Ftse Mib.
Il riavvio delle contrattazioni settimanali ha portato con sé la violazione al ribasso di area 23480, presidio protettivo del trend/segnale giornaliero − in corso dall’8 luglio − accendendo di nuovo i riflettori sul fronte della debolezza.
Stessa sorte è toccata al trend/segnale settimanale, che pure nell’ottava appena trascorsa − con la capacità si sopravanzare 23900 − aveva di nuovo proposto la pista rialzista, salvo poi arrendersi di fronte all’evidenza della chiusura settimanale, insufficiente al mantenimento di tale prospettiva.
L’allungo oltre il massimo di primavera 2015 ha contribuito alla riattivazione rialzista anche del trend/segnale mensile, che di fronte all’arretramento della settimana archiviata esce affievolito. Per esso il riscontro principale vi sarà in epilogo di luglio, per definire le sorti ultime della recente proposta rialzista mensile.
Ftse Mib: analisi Candle Model 23 luglio ore 10:00
L’arretramento seguito al rinnovo dei massimi di periodo non comporta al momento la revisione della segnaletica operativa sul Ftse Mib.
I riscontri pertinenti al segnale settimanale e quello mensile si cercheranno rispettivamente a fine di presente settimana e di luglio. Valori di chiusura inferiori a 23877 (di corrente settimana) e 23495 (di mese) avrebbero come conseguenza la messa in osservazione per il ritiro dei rispettivi segnali rialzisti.
Spetta al trend/segnale rilevato in grafico giornaliero scrutare la dinamica di breve dell’indice.
Esso si cataloga ancora rialzista (dall’8 luglio), protetto adesso in area 23480, lambita ma non violata dalla debolezza della prima parte di seduta di ieri.
Una notazione di contesto relativa al trend/segnale giornaliero degli indici Dax ed Eurostoxx 50.
L’apertura in strappo rialzista di stamane per entrambi gli indici – in abbinamento alla chiusura di ieri, per il Dax, in abbinamento alla configurazione grafica per l’Eurostoxx 50 – mantiene ancora in pista il segnale rialzista di breve per il Dax e ripropone il segnale rialzista per l’Eurostoxx 50, con stop a 3623.
Il punto sui principali indici: analisi Candle Model del 22 luglio
Qualche dato societario al di sotto elle aspettative apre ad un momento correttivo nell’azionario Usa (trascinando anche quello europeo), in correlazione ad una parziale vendita di Dollari.
Situazione tecnica mista tra gli indici americani nella lettura grafica con analisi Candle Model. Mentre il Nasdaq Composite mantiene l’allineamento rialzista nella segnaletica, il Dow Jones si contraddistingue al momento per una segnaletica che paventa debolezza di breve.
In mezzo, il maggiore S&P 500, governato ancora da una segnaletica mista: neutrale nel segnale giornaliero (ripristino rialzista a 2135), rialzista invece nel settimanale e mensile, con il primo protetto a 2044 punti ed il secondo appena sotto i 2039 punti indice.
Per ora solo l’Eurostoxx 50 tra i tre indici europei ha perso il segnale rialzista di breve (giornalieo).
Avvicinati i presidi di breve di Dax e Ftse Mib. Rilevante la chiusura di sessione settimanale tanto per il Ftse Mib quanto per l’Eurostoxx 50 per poter mantenere in piedi la view rialzista di ordine settimanale.
Ftse Mib
Torna sui suoi passi l’indice Ftse Mib dopo aver rinnovato il massimo per il 2015, superando seppur di poco quello che a metà aprile, in area 24085, era rimasto il massimo imbattuto per oltre tre mesi.
La capacità di affacciarsi seppur temporaneamente sopra i 24100 punti ha avuto intanto la conseguenza della piena riattivazione tanto del trend/segnale settimanale come di quello mensile. Entrambi adesso sono soggetti alle rispettive verifiche di fine settimana e di fine mese (luglio), per cui una chiusura di presente settimana inferiore a 23878 e di luglio inferiore a 23495 avrebbe l’immediata conseguenza di messa in osservazione dei rispettivi segnali rialzisti.
Per quanto riguarda invece il trend/segnale di breve, quello riferito al grafico a candele giornaliere, al momento si mantiene rialzista (dall’8 luglio) ed è abbinato ad uno stop protettivo a 23480 punti indice. Un test dunque temporalmente ravvicinato nelle prossime sedute per trarre elementi aggiuntivi di valutazione riguardo al mantenimento della prospettiva rialzista dell’indice, o nel considerare l’estemporanea incursione sopra 24000 come incetta si stop di periodo prima di aprire ad una nuova fase di debolezza.
Dax
Prosegue rialzista la segnaletica operativa del Dax, con indicazioni di trend/segnale settimanale rialzista come quello di calibro mensile, anche se affievolito nell’intensità dalla debolezza che lo ha interessato per tutto il secondo trimestre.
Spetta al segnale di breve presidiare più da vicino la fase di apprezzamento: lo stop protettivo è posto al momento in una chiusura di seduta inferiore a 11540 e comunque al livello di 11350 punti indice.
Eurostoxx 50 L’Eurostoxx 50 è stato il solo indice tra quelli europei qui presi in considerazione che ha segnalato la perdita del segnale rialzista di breve (trend/segnale giornaliero) in chiusura di seduta di lunedì, a 3686 punti indice. Ripristino di segnale rialzista di breve a 3715 con l’attuale configurazione grafica a candele giornaliere. Pr quanto riguarda invece le dinamiche nei grafici di ordine superiore (settimanale e mensile) essi rimangono in variatamente rialzisti al momento, con quello mensile affievolito dalla protratta debolezza del secondo trimestre. S&P 500 Segnaletica operativa mista per il maggio indice Usa, con un deterioramento della situazione di brevissimo nell’ambito di un quadro che ancora tiene. Lo scenario di medio (trend/segnale mensile) guarda ancora al rialzo, protetto a 2039; Trend/segnale settimanale ripristinato rialzista con stop protettivo apposto al momento a 2044 punti indice. Controllo in finale di presente settimana: un epilogo inferiore a 2127 potrebbe portare già a revisione il trend/segnale settimanale. Per quanto riguarda il quadro giornaliero dell’S&P 500 va rilevato come nella seduta di ieri l’indice ha perso il segnale rialzista di breve, che riacquisirebbe appena sopra 2132 punti indice. Dow Jones Ripiega su sé stesso il Dow Jones che adesso è di nuovo interessato da una segnaletica di debolezza. Le vie rialziste per il Dow Jones passano per una capacità di riagguantare una griglia di livelli idonei a riorientare al rialzo il trend/segnale interpretativo. Nella fattispecie: • Il superamento di 18137 per orientare nuovamente al rialzo il trend/segnale giornaliero • il superamento di 18189 punti per il trend/segnale settimanale; • il superamento di 18355 per estendere la propagazione del rialzo al quadro mensile (che ha perso il segnale rialzista venerdì 5 giugno a 17850 punti). Nasdaq Composite Divenuto il più tonico tra gli indici USA qui presi in considerazione, è interessato al momento da segnaletica rialzista su tutta la linea. Risulta tale il trend/segnale giornaliero, protetto adesso a 5088 punti. Analoga risultanza per il trend/segnale settimanale, dopo il sopravanzamento di 5164. Il segnale rialzista mensile necessita di una chiusura mensile di luglio superiore a 5070 punti per non entrare in osservazione. Il punto sui principali indici: analisi Candle Model 20 luglio ore 10:00
Le ripartenze degli indici al test delle aree di resistenza. Il Nasdaq Composite ritrova l’allineamento della segnaletica rialzista in finale di settimana appena trascorsa. Per l’S&P 500 ultimo ostacolo in area 2130. Più attendista la struttura del Dow Jones.
Sul fronte europeo, permane l’allineamento rialzista del Dax al quale si affiancano quelli del Ftse Mib e dell’Eurostoxx 50, soggetti questi ultimi a controllo in chiusura di seduta odierna.
Ftse Mib
Indice Ftse Mib in reiterata perlustrazione dell’area di resistenza di 23850, va ora in verifica della capacità di allungo oltre la stessa.
Il ritocco al rialzo del massimo di ottava trascorsa lascia orientato al rialzo il trend/segnale settimanale, con osservazione dello stesso prevista in finale di questa settimana.
Per quanto riguarda invece il più dinamico trend/segnale giornaliero – rialzista – permanente tale dall’8 luglio, entrerebbe in osservazione per il suo mantenimento o meno solo per una chiusura odierna inferiore a 23861 punti, o, in alternativa, per una chiusura di seduta inferiore a 24030 dopo essere stato capace in giornata di spingersi oltre i 24082 punti indice.
In tutti gli altri casi l’indicazione rimarrebbe invariata, protetta da stop a 22870 punti.
Da annotare il ripristino del trend/segnale mensile rialzista appena sopra area 24085 (filtrando eventualmente l’allungo).
Dax
Prosegue rialzista la segnaletica operativa del Dax. Tanto il trend/segnale giornaliero quanto quello settimanale rimangono orientati al rialzo dopo le evidenze della recente chiusura settimanale.
Il quadro settimanale − rialzista da 11315 del 10 luglio − trova a 10650 punti lo stop protettivo dell’ipotesi rialzista, mentre per quello giornaliero – rialzista da 11170 dell’apertura del 10 luglio − lo stop a protezione è contemplato al momento con chiusura di seduta giornaliera inferiore a 11540 punti indice.
Senza novità il trend/segnale mensile che non ha accusato un cambio di interpretazione nonostante i tre mesi di tono correttivo.
Eurostoxx 50
Segnaletica rialzista tanto del trend/segnale settimanale quanto di quello giornaliero con lo spunto rialzista/2012 commento delle 17:40

Poco mossa la seconda parte della sessione per Fib e Ftse Mib40, all'insegna del consolidamento del movimento di apprezzamento riscontrato stamane nelle prime ore di contrattazione;
Il quadro di breve di Fib e Ftse Mib40 rimane interessato dal tentativo di apprezzamento che tuttavia segnala perdita di momentum;
Eurodollaro anche poco mosso nel pomeriggio, senza ancora proporre Candle Model direzionali al momento; fase ancora interlocutoria per la moneta unica nei confronti del biglietto verde;
Da segnalare la tenuta per la sessione giornaliera di oggi da parte del Dax di area 6350, mentre per quanto riguarda il Dow Jones, sarebbe una chiusura di giornata sopra area 12760 a fornire un segnale di forza relativa;
25/7/2012 commento delle 14:50
Mantiene il segnale di tentativo di apprezzamento (Fib) al momento il quadro a 4 ore, mentre l'area di stabilizzazione per il quadro giornaliero l'abbiamo contestualizzata come uscita temporanea dalla aspettativa ribassista (ma non reverse verso aspettativa rialzista in questa fase),
Sopra area 12840/50 segnale di stabilizazione di periodo;
Eurusd in consolidamento (1,2145 ora) dopo l'apprezzamento di oltre una figura di stamattina che lo ha portato sino a 1,2169, elaborando un tentativo di stabilizzazione della debolezza degli ultimi giorni (per una eventuale stabilizzazione settimanale importante la segnaletica Candle Model che potrebbe arrivare o meno alla fine del mese di luglio);
25/7/2012 commento delle 11:00
Fib e Ftse Mib40 ancora in tentativo di apprezzamento di brevissimo, ancora rischioso in quanto contro la tendenza più ampia che rimane improntata a debolezza;
Situazione mista di brevissimo in cui per Fib e Ftse Mib40 entra un tentativo rialzista nel quadro orario mentre in quello intra day a 4 ore si attende ancora la prossima chiusura oraria per un acambiamento di aspettativa;
Rilevante ai fini dell'analisi Candle Model anche la prossima chiusura delle 13:00 per acquisire nuovi elementi sulla valenza dell'apprezzamento che interessa questa prima fase di contrattazione per Fib e Ftse Mib40;
25/7/2012 commento delle 9:15
Apertura dei mercati europei con contestuale spike di eurusd di ltre mezza figura che da 1,2050 sfora per un momento quota 1,2100; Fib e Ftse Mib40 subito tonici che offrono già alla chiusura delle 10:00 un tentativo rialzista di brevissimo per una chiusura sopra area 12360/70;
Tenuta per il Dax di area 6350 che ha valenza di periodo in questa fase;
Mercoledì 25 luglio 2012
24/7/2012 commento delle 18:00
Tornano agitate le acque per Fib e Ftse Mib40 che oggi affondano fin sotto i minimi di ieri da cui s'era vista una reazione di brevissimo;
Il Ftse Mib40 ha testato nel pomerioggio l'area di già minimo del marzo 2009, senza registrare tuttavia una reazione;
La visione Candle Model, che al momento è di debolezza per Fib e Ftse Mib40 contestualizza inoltre tale debolezza del nostro indice con una situazione tecnica del Dax che sotto area 6350 modifica l'aspettativa sull'indice teutonico da rialzista a ribassista, mentre occorre rammentare come il quadro settimanale dell'indice Usa Dow Jones ha evidenziato un Candle Model ribassista già con la chiusura di venerdì scorso, che verrebbe meno al momento solo con la capacità di superamento di area 13000;
Dunque una fase tecnica in cui non mancherebbe molto per un allineamento nella prospettiva ribasssista di più indici, al di qua come oltre oceano, e questa sarebbe una condizione tecnica che probabilmente penalizzerebbe soprattutto chi già da tempo (come Fib e Ftse Mib40) ha mostrato maggiore debolezza relativa;
Pur senza accelerazione al momento (1,2060) il cambio eurusd non dipinge formazioni Candle Model che autorizzino ad una aspettativa diversa da quella di debolezza (vedremo in chiusura a NY stasera quali altri elementi di considerazione eventualmente ci offre;
24/7/2012 commento delle 13:25
La chiusura delle 13:00 non ha prodotto novità nella lettura Candle Model di Fib (12445 ora) e Ftse Mib40 per quanto riguarda il quadro giornaliero (ancora improntato a debolezza) e rimanda eventualmente ad una considerazione diversa non prima delle 17:00;
Contestualmente si registra l'incapacità nel quadro intra di portare progressione all'apprezzamento dal segnale di Fib e Ftse Mib40 di ieri pomeriggio, ancora in stallo nell'area di 12550, area definita ieri di inizio stabilizazione che per ora non si riesce a distanziare, indebolendo parzialmente il segnale;
Nota di correlazione: la tenuta di area 6350 per l'indice Dax ha valenza nella lettura Candle Model settimanale dell'indice;
Eurusd ancora poco mosso in area 1,2100;
24/7/2012 commento delle 10:00
La correzione parziale per Fib e Ftse Mib40 del movimento di apprezzamento della seconda parte della seduta di ieri contraddistingue la prima ora di contrattazione, mantenendo invariata al momento secondo l'analisi Candle Model la visione che vede il quadro intra impegnato in un tentativo di apprezzamento che tuttavia lascia ancora spettatore il quadro giornaliero (di fondo ancora improntato a debolezza), per cui attendiamo la verifica delle 13:00 per valutare eventuali novità;
Va ribadita la rischiosità di qualsiasi tentativo di apprezzamento nel breve nella misura in cui ora le dinamiche di ordine superiore si presentano con orientamento alla debolezza, per cui attendere quanto mento un allineamento delle segnaletiche di frames di osservazione differenti può contribuire ad abbattere la rischiosità dell'operatività, che lo ricordiamo, ora deve rispettare il divieto short disposto da Consob nella giornata di ieri nei tempi, termini e specifiche del provvedimento stesso;
Eurusd poco mosso ancora a cavallo di area 1,2100 dopo aver restituito ieri una candela Doji a sintesi delle contrattazioni di giornata, quindi un sostanziale pareggio tra spinte opposte;
Martedì 24 luglio 2012
23/7/2012 commento delle 17:40
L'affondo odierno per Fib e Ftse Mib40 propone intorno alle 14:00 un tentativo rialzista nel quadro intra day, ancora in corso che tuttavia non è stato raccolto anche dal quadro giornaliero che rimane con una indicazione preliminare di tentativo di stabilizzazione che tuttavia attende ancora una conferma; ora il primo controllo nel quadro giornaliero verrà effettuato domani alle 13:00;
Vedremo dunque la sorte anche di questa discordanza di indicazioni quele riallineamento conoscerà;
Per quanto riguarda il cross eurusd occorre sottolineare come la forte negatività dei Paesi del sud Europa di stamane non abbia accentuato più di tanto le vendite sul cross, che tutto sommato perde solo una quota frazionale rispetto alla chiusura dell'ottava trascorsa, rispetto alla constatazione della quasi unanimità degli opinionisti ed operatori che vedono la moneta Unica in un percorso di forte ed ineluttabile indebolimento;
23/7/2012 commento delle 13:05
Evasi i punti di attrazione alla debolezza situati per il Fib a 12395 e 12505, residui del movimento di apprezzamento partito a inizio giugno e che erano rientrati nell'orbita dei prezzi con la discesa in apertura sotto 13900 punti Fib e Ftse Mib40;
Nel quadro intra, inizia il monitoraggio orario su Fib (e non su Ftse Mib40) su chiusura attesa ribassista ed eventuale inversione di attesa;
Per quanto riguarda invece il quadro giornaliero, attendiamo la chiusura della sessione giornaliera per verificare se alla luce della lettura Candle Model vi sia un tentativo di rimbalzo (ripartenza) in costruzione o se rimane l'spettativa di debolezza in atto su Fib e Ftse Mib40;
Eurusd in tenuta del livello di area 1,2100 al momento, non è oggetto di sell off come l'azionario e l'obbligazionario del sud europa sin qui;
23/7/2012 commento delle 10:5
Rimane prevalente la pressione delle vendite per Fib e Ftse Mib40 alla fine della prima ora di contrattazione,segnalando ipervenduto in qualche frame di osservazione;
Oltre al test delle 13:00, monitoriamo il comportammento di Fib e Ftse Mib in un eventuale test di area 12550/80, nel caso, con relativa capacità di reazione;
Eurusd temporaneamente poco mosso appena sotto 1,2100;
23/7/2012 commento delle 9:20
Gap ribassista in apertura per Fib e Ftse Mib40 così come stanotte per il cross eurusd in apertura apertura di contrattazioni settimanali;
Rimane a questo punto una generale impostazione al ribasso (con i relativi livelli e contesti più avanti), salvo Candle Model di segno diverso che al momento non sussistono;
Primo controllo alle ore 13:00;
23/7/2012 Lunedì 23 luglio 2012
20/7/2012 commento delle 15:15
Infine la direzionalità ha preso largo dal lato della debolezza,, riallineando al momento l'aspettativa di Fib e Ftse Mib40 tanto nel quadro intra quanto in quello giornaliero, che nella sessione di ieri l'altro, aveva rimandato un tentativo rialzista che pure in finale di seduta era risultato a portata di mano;
Ora qualsiasi aspettativa all'apprezzamento va correlata ad un nuovo eventuale Candle Model;
Per quanto riguarda il cross eurusd, senza una ulteriore accelerazione ribassista dai valori attuali (1,2180) lascia ancora aperta la possibilità di disegnare un Candle Model tanto nel settimanale quanto nel giornaliero che faccia fare qualche ipotesi diversa a quella di debolezza, vedremo nel prosieguo di oggi e poi in chiusura a NY;
20/7/2012 commento delle 9:25
La correzione in apertura di Fib e Fts eMib40 riporta mantiene i prezzi nel range di oscillazione della sessione di ieri;
Nel quadro orario di nuovo in tentativo rialzista sopra 13700 in questa fase, il quadro a 4 ore rimane in verifica del tentativo di ieri che sino ad ora non ha manifestato capacità progressiva e riacquisterebbe linfa in questa fase intanto dal superamento di area 13700, per il resto la mappa dei punti di attrazione per il Fib vede segnalati 13490 e poi 13400 sul fronte della debolezza, 13925 su quello dell'apprezzamento;
eurusd con la chisura a NY di ieri sera rientra nel già rodato range di oscillazione dei giorni scorsi e a questo punto l'aumentata compressione propone una lettura direzionale sulla prossima uscita dal fraseggio attuale;
Venerdì 20 luglio 2012
19/7/2012 commento delle 17:45
Permane asimmetria nella visione attraverso l'analisi Candle Model di Fib e Ftse Mib40, entrambi ancora senza segnale di tentativo rialzista nel quadro giornaliero mentre nel frame intra, rimane in essere il già timido tentativo di stamane in apertura;
Per pochi punti ieri in chiusura la lettura daily con Candle Model ha evitato al quadro giornaliero di entrare in aspettativa rialzista (per 10 punti), ed ora attende il superamento di area 13830/50 in prima lettura per riorientare l'aspettativa al rialzo;
Ricordiamo la situazione interessante nell'ambito della tecnica di lettura Candle Model per il Dow Jones che sopra 12960/65 raccoglierebbe un tentativo rialzista di periodo, salvo verificare in finale di ottava la capacità di mantenimento dell'eventuale allungo;
Rientra infine al momento nel range di oscillazione dei giorni scorsi il cross eurusd dopo diversi tentativi in giornata di superare stabilmente area 1,2300 (1,2258 ora), ma sarà la chiusura stasera a NY a dare qualche informazione in più (unita alla capacità o meno di Dow jones di progredire secondo la considerazione sopra esposta);
19/7/2012 commento delle 13:05
Fib e Ftse Mib40:a metà giornata mentre il quadro a 4h continua a proporre una visione di apprezzamento possibile confermando per ora il tentativo prodotto in apertura, il quadro giornaliero volge al tentativo rialzista solo sopra 13830/50; sotto a detto livello rimane cmq a rischio debolezza;
19/7/2012 commento delle 9:25
Discordanza di Candle Model nel quadro giornaliero fra Ftse Mib40 e Fib che poniamo in Flat in attesa magari di una conferma alle 13:00;
nel quadro intra invece entra il tentativo rialzista (che tuttavia poteva benissimo entrare già nell'ultima fase delle contrattazioni di ieri, per cui, combinato con loa mancata entrata del segnale long anche nel quagro giornaliero, impone molta cautela nella misura in cui la conferma della possibilità di apprezzamento nel quadro intra passa per le 13:00, quindi dubbioso qusto tentativo rialzista isolato al momento;
Giovedì 19 luglio 2012
18/7/2012 commento delle 13:00
Mentre la chiusura delle 13:00 va ascritta ancora a conferma della debolezza nel quadro intra di Fste Mib40, e funge da segnale di debolezza al momento anche nel quadro giornaliero per cui ora solo sopra area 13630 di chiusura giornaliera apre ad un contestuale monitoraggio per una eventuale revisione di valutazione di debolezza;
18/7/2012 commento delle 10:45
Passaggio per Fib e Ftse Mibb40 dopo l'apertura su punto di attrazione in debolezza a 13470 (min del 13 luglio) e copertura del gap up giornaliero aperto fino a 13450;
A questo punto, evasi i punti attrattivi più prossimi alle quotazioni degli ultimi giorni, si apre nella giornata odierna alla verifica della tendenza in assunzione, ovvero quella ribassista anche sul quadro giornaliero per un ritorno oltre i punti di attrazione già visti, ovvero alla ricerca di una impostazione di positività che passa per uuna prima conferma alla chiusura delle 13:00 (nel quadro intra) e poi in chiusura daily per il quadro giornaliero rispetto a valori discriminanti individuabili nell'intorno dei momenti considerati;
Eurusd recupera segnalerialzista oltre 1,2315/20 max di ieri nel quadro intra mentre già è in fase di tentativo rialzista nel quadro gionaliero;
Dirimente in questa fase il quadro tecnico giornaliero del Dax che è in fase di verifica per allungo di movimento fino area 6800 o proposta di movimento ribassista fin area 6100;
Mercoledì 18 luglio 2012
17/7/2012 commento delle 17:30
Dalla chiusura delle 13:00 rimane in situazione di debolezza il quadro di brevissimo di Fib e Ftse Mib40 che si riportano nel quadrante basso del range di oscillazione degli ultimi giorni;
La novità grafica è che si prospetta un possibile allineamento delle aspettative di brevissimo con quelle del quadro giornaliero che è rimasto sin qui alla finestra in quanto sprovvisto di Candle Model di riferimento direzionale;
Possibile che le prime ore di contrattazione di domani rilascino nuovi tentativi al rialzo (alle 10 sulle 4h e alle 13:00 sul giornaliero)o conferme sulle attese di debolezza per Fib e Ftse Mib40;
Per quanto riguarda il cross eurusd, vedremo stasera la correzione di queste ore se creerà alcune condizioni grafiche per fare nuove ipotesi direzionali;
17/7/2012 commento delle 15:00
In attesa dei pronunciamento del presidente Fed, Fib e Ftse Mib40 escono dalla aspettativa rialzista di brevissimo e entrano in rischio debolezza, salvo ripristinare aspettativa rialzista sopra i massimi odierni;
Attesa direzionalità per Fib e Ftse Mib40 per le prossime sessioni;
eurusd stabile poco sotto 1,2300;
17/7/2012 commento delle 12:20
attesa la verifica delle 13:00 per la conferma del long di breve (mentre resta ancora attendista il quadro giornaliero) per Fib e FtseMib40;
eurusd tonico appena sotto 1,2300 al momento , chiamato nel brevissimo alla tenuta di area 1,2250;
17/7/2012 commento delle 9:40
La fase attuale del Fib e Ftse Mib40 si caratterizza ancora per una sostanziale asimmetria fra la prospettiva giornaliera che non ha visto un Candle model chiaro di tentativo rialzista e invece in quella di breve (a 4 h) in cui persiste il tentativo, che tuttavia da una parte non va a negazione ma dall'altra descrive una fase ancora non propulsiva al rialzo, e con carattere di erraticità che il ricorso alla lettura di livello inferiore, ovvereo sul frame di osservazione orario, non aiuta gran che a leggere con più efficacia in questa fase;
Siamo in definitiva ancora in scia alla candela doji settimanale che ha contraddistinto la settimana scorsa, da cui la cautela necessaria in questa fase in cui ad una numerosità di punti di attrazione up fino a 14100 fa riscontro anche un livello di attrazione rappresentato da 13470;
Sul fronte valutario la situazione tecnica di dollaro debole (vedi contro NZD e AUS) può favorire ulteriormente la progressione della moneta unica nei confronti del biglietto verde;
Martedì 17 luglio 2012
16/7/2012 commento delle 18:00
Rientra parzialmente la prepensione alla debolezza di Fib e Ftse Mib40 del primo pomeriggio;
Mentre nulla di nuovo nel quadro giornaliero, il quadro di breve mostra discordanza fra quello a 4 ore (che rimane in attesa rialzista fino alla tenuta del minimo di 13470, mentre quello orario torna in aspettativa rialzista sopra 13710 (in allineamento con quello a 4h);
Dal nostro punto di vista, il superamento di 13710 mostra in questa fase la condizione per un rientro in aspettativa nel quadro di breve;
eurusd acquistato dagli operatori Usa in queste prime ore di contrattazione a Ny, in fase di stabilizazione dopo i minimi di venerdì scorso;
16/7/2012 commento delle 12:15
Stentano Fib e Ftse Mib40 a proseguire la via del rialzo tentata venerdì pomeriggio, assumendo struttura neutrale nelle prime ore di contrattazione della settimana;
Innalzato stop alla visione rialzista di breve sotto area 13590;
Eurusd intanto perde mezza figura dalle prime contrattazioni in Europa e si mantiene debole per il momento;
16/7/2012 commento delle 9:45
Parte all'insegna di una parziale debolezza la prima sessione settimanale per Fib e Ftse Mib40, che porta ad un deterioramento parziale del segnale di tentativo di apprezzamento di venerdì pomeriggio con prezzi stabili sotto 13620; Rimane attendista il quadro giornaliero che per qualche decina di punti ha mancato l'appuntamento in chiusura con il rilascio di un tentativo rialzista;
Punti di attrazione presenti sia sul fronte rialzista che in quello ribassista (il minimo a 13470 è punto di attrazione, per cui la pericolosità di perdita di posizioni sotto 13600 riporta verso tale orbita attrattiva;
Lunedì 16 luglio 2012
13/7/2012 commento delle 17:40
Fib e Ftse Mib40 alle prese con un elabolaro tentativo rialzista nel quadro di breve (mentre in quello giornaliero restano ancora attendisti), nell'ambito di una settimana risultata interlocutoria, in cui la candela finale restituita è proprio di un "Doji" settimanale conseguente alla correzione della settimana precedente, ancora restando in sede di chiusura sopra le medie di periodo, lasciando ancora aperta la porta ad una estensione del movimento di apprezzamento visto il mese scorso;
Una situazione , quella del maggior indice italiano e del suo future quindi ancora molto fluida e suscettibile di evoluzioni in entrambe le direzioni;
Sul cross eurusd una valutazione stasera alla chiusura a NY;
13/7/2012 commento delle 11:00
Ritestati i minimi di ieri per Fib e Ftse Mib40 con tentativo di stabilizzazione in corso; dal nostro punto di vista, il primo Candle Model utile da interpretare arriverà alle 13:00 e lì potremo fare qualche considerazione grafica aggiuntiva riguardante il quadro di brevissimo;
Per quanto riguarda il cross eurusd continua poco mosso intorno ad 1,22, senza anche qui dare indicazioni sighnificative al momento;
Venerdì 13 luglio 2012
12/7/2012 commento delle 23:00
Passa a definitiva negazione per il momnto il tentativo rialzista che Fib e Ftse mib40 avevano aperto ad inizio settimana, con alcune considerazioni ad integrazione;
1) La mancata tenuta di 13720 prima e 13590 poi riportano a sostanzialmente debole il quadro di Fib e Ftse Mib40 fino ad eventuale nuovo Candle Model in rappresentazione di un nuovo tentativo al rialzo;
2) Nella discesa di questi ultimi giorni si sono lasciati aperti diversi punti di attrazione ,da 14490 a 13930, che svolgeranno nuovamente funzione attrattiva in caso di nuovo tentativo rialzista (ora da ricostruire tanto nel quadro intra come in quello giornaliero);
3) Mentre per il mese trascorso, lo sfondo tecnico Candle Model era quello di un tentativo in corso a livello mensile di allontanamento dai minimi del 2009, lo sfondo tecnico per questo mese si presenta più ambivalente ovvero con possibilità direzionale che in via principale possono essere sia ancora di proseguimento del tentativo di apprezzamento, quanto quello di ripristino della tendenza principale ancora ribassista, fin eventualmente anche sotto i minimi del 2009; dunque un quadro tecnico di sfondo molto più fluido e "potenzialmente mutevole";
12/7/2012 commento delle 10:40
Sospesa la visione rialzista nel quadro intra day di Fib e Ftse Mib su mancata tenuta temporanea di 13720, resta al momento la sostanziale tenuta del livello di 13600 a mantenere qualche attesa rialzista, da cui attingere nel prosieguo di seduta per un eventuale rientro anche di brevissimo, visto che 13925 rimane punto di attrazione al rialzo al momento, mentre la discesa dell'apertura ha portato alla chiusura di 13655 che era punto di attrazione al ribasso da lunedì;
eurusd statico poco sopra 1,22
12/7/2012 commento delle 8:45
Per Fib primo test sul mantenimento del long intra con la tenuta di 13720 che aveva dato una possibilità di apprezzamento nel quadro orario; la maggior forza relativa dell'indice e Future italiano non gli hanno tuttavia consentino di ripristinare al momento una progressione rialzista dopo il tentativo di apprezzamento fornito ad inizio settimana; eurusd d'altro canto non mostra ancora Candle model convincenti per ripristinare una aspettativa di significativo apprezzamento;
Giovedì 12 luglio 2012
11/7/2012 commento delle 17:40
Sessione interlocutoria quella odierna di Fib e Ftse Mib40 che chiudono in prossimità della parità contenendo l'oscillazione giornaliera al di sopra dello stop che tanto il quadro intra come quello giornaliero avevano per oggi in area 13590; intanto registriamo come il quadro orario abbia invertito l'aspettativa che ora è rialzista con stop sotto 13720, dove si alzerà verosimilmente lo stop almeno nel quadro intra per la prima parte della giornata di domani;
eurusd non accelera dopo la rottura dei minimi, ha ancora possibilità di arrestare il ribasso in corso da area 1,3700:
11/7/2012 commento delle 9:5
Apertura in debolezza con frames di brevissimo ancora in contrasto rispetto al 4 ore e giornaliero; primo tentativo di stabilizzazione sul 15 min con close alle 9:15 sopra 13780/90;
prossimo aggiornamento dopo le 13:00
Mercoledì 11 luglio 2012
10/7/2012 commento delle 22:30
Fib e Ftse Mib40 hanno registrato difficoltà a mantenere ell'ultima parte della seduta odierna gli avanzamenti della prima parte di sessione; resta il tono di debolezza sia orario che a 15 minuti in contrapposizione alla aspettativa rialzista generata nel 4 ore e giornaliero fra ieri pomeriggio e stamane; da rilevare come la mancata tenuta del minimo settimanale (da verificare eventualmente l'affidabilità della rottura) alimenta l'inversione di visione del quadro tecnico per Fib e Ftse Mib40;
In serata intanto il cross eurusd conferma la debolezza della seduta odierna e manca il Candle Model di rinnovo ditentativo rialzista per ora;
10/7/2012 commento delle 16:40
I frames di osservazioni inferiori, da 15 min a 1 ora forniscono lettura Candle Model di Fib e Ftse Mib40 di debolezza al momento con conferma di difficoltà di mantenere la progressione rialzista per i frames di osservazione superiori (4 ore e giornaliero); occorre risalire s
SELF TRADING:
Selftrading offre un servizio di analisi tecnica dei mercati finanziari in base alla tecnica di lettura grafica denominata Candle Model (di elaborazione dell'autore; Esso non rappresenta un invito ad acquistare o vendere gli strumenti finanziari trattati ed analizzati. Questo sito non costituisce un servizio di consulenza finanziaria nè costituisce sollecitazione al pubblico risparmio, ma dà solo evidenza delle indicazioni di mercato fornite dalla lettura tramite analisi Candle Model.

Selftrading non rappresenta una testata giornalistica; il sito viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.
info@selftrading.it

P.Iva 01804580437                                                                                                                                                   Hosted & created by Clion Srl